Gli italiani sono il popolo che più di tutti è interessato a viaggiare per partecipare a festival musicali, classificandosi primi con una percentuale del 34% e staccando di diversi punti gli Stati Uniti (25%) e il Portogallo (23%) che arrivano rispettivamente al secondo e terzo posto. Il connubio perfetto che fa viaggiare gli italiani, dunque, sono musica e viaggi secondo una ricerca svolta da eDreams.

In Italia sono soprattutto i ventenni (47%) a pianificare viaggi al di fuori del Paese per partecipare a concerti, tra cui prevalgono le donne (37%). I nostri connazionali sono coloro che nel corso della loro vita hanno viaggiato di più (17%), tra tutti i Paesi coinvolti dalla survey, solo per seguire un concerto o partecipare a un festival musicale. Seguono a breve distanza Spagna (15%) e Portogallo (14%). Tra l’altro siamo tra i meno interessati a concertini intimi a favore invece di grandi eventi con tanti artisti.

La nostra passione per la musica ci segue anche in viaggio: non possiamo, infatti, rinunciare a portare con noi playlist ad hoc studiate su misura per le nostre mete. Secondo la ricerca siamo secondi, dopo gli statunitensi (38%), per interesse verso la cultura musicale locale del Paese meta del nostro viaggio. In quest’ultima categoria registriamo una preferenza del 35%, a pari risultato con la Germania.