Stato indipendente dell’Europa centrale, la Slovenia è una delle nazioni più interessanti da visitare in prossimità dell’Italia. Confinante a ovest con l’Italia, a nord con l’Austria, a est con l’Ungheria e a sud con la Croazia, la Slovenia si affaccia a sudovest sul mare Adriatico ed è situata tra le Alpi e la penisola balcanica. Grazie al suo paesaggio estremamente ricco e variegato, la Slovenia si configura come una nazione capace di ospitare qualsiasi tipo di turista, a partire dal viaggiatore alla ricerca di città storiche da visitare, per arrivare a tutti coloro che, invece, non vogliono altro che godersi una vacanza di relax e di benessere nelle terme dello Stato.

Cosa vedere a Lubiana

Una delle mete turistiche più apprezzate della Slovenia è la sua capitale, Lubiana che, adagiata sul piccolo fiume Ljubljanica, presenta un interessante centro storico in stile barocco e Art Nouveau. La città, divisa in 17 circoscrizioni e ha 33 frazioni, è considerata il cuore culturale, scientifico, economico, politico e amministrativo della Slovenia e risulta la metropoli più grande e popolosa della nazione intera con una popolazione di circa 274.826 abitanti.

Una delle più importanti caratteristiche di Lubiana riguarda il suo centro storico, rimasto intatto nel corso dei secoli e dove si mescolano lo stile architettonico barocco e Art nouveau. Lo stile della città è fortemente influenzato da quello delle città austriache di Graz e Salisburgo ed è divisa in due zone principali: la città vecchia, costituita da due quartieri, e quella del municipio, che ospita le principali opere architettoniche e l’area dei Cavalieri della Croce, dove si trova la chiesa delle Orsoline, l’edificio della società filarmonica e la casa di Cankar.

L’architettura della città è una miscela di stili: vaste zone della città sono state costruite dopo la Seconda guerra mondiale e trovano spesso un tocco personale dell’architetto sloveno Jože Plečnik. Il castello di Lubiana, una delle architetture più famose dell’intera nazione che fu la residenza dei margravi, poi duchi di Carinzia, domina la collina che sovrasta il fiume Ljubljanica. Il nucleo originale della struttura risale al XII secolo di cui sono visibili ancora alcune tracce nei basamenti dei muri attuali. Oltre al castello, le principali opere architettoniche della città sono la Cattedrale di San Nicola, la chiesa di San Pietro, la Chiesa francescana dell’Annunciazione, come il Triplo Ponte e il Ponte dei Draghi.

Nello stile barocco, vicino al municipio si trova la fontana di Robba, situata in piazza Mestni Trg e disegnata sul modello di Piazza Navona a Roma. Essa è decorata con un obelisco, ai piedi del quale cifre il marmo bianco simboleggiano i tre principali fiumi della Carniola. È il lavoro dello scultore italiano Francesco Robba che ha scolpito molte altre statue barocche della città.

Le terme in Slovenia

La Slovenia, oltre ad essere una nazione particolarmente apprezzata per la bellezza delle sue città e le sue caratteristiche architetture, è rinomata in tutto il mondo per le terme che mette a disposizione di tutti i suoi turisti. L’offerta delle terme naturali slovene è davvero varia e numerosa: sono circa quattordici gli stabilimenti termali e di benessere nazionali verificati capaci di accogliere con grande ospitalità i propri visitatori ai quali verrà fornito un servizio impeccabile e a 360°. Tanti sono anche gli alberghi, gli appartamenti, le casette e i campeggi adatti ad ospitare tutti i turisti per i quali sarà possibile scegliere le modalità di soggiorno più indicate per lo stile di vacanza desiderato.