Bolzano, capoluogo del Trentino Alto Adige, è una delle città più belle d’Italia. Tanti sono i castelli e le residenze storiche sul territorio comunale o nelle immediate vicinanze e proprio per questo motivo la conca di Bolzano è stata dichiarata la zona con la più alta densità di castelli in Europa. Situata alla quota di 264 metri nella parte orientale dell’ampia conca originata dalla congiunzione delle valli dell’Isarco, Sarentina e dell’Adige, la città è collegata ai tre monti più vicini da funivie che superano ciascuna circa mille metri di dislivello. Perfetta da visitare sia d’estate che in inverno, Bolzano è la meta perfetta per trascorrere una vacanza con gli amici o in famiglia all’insegna del divertimento e della cultura.

Cosa vedere a Bolzano: le 10 cose da non perdere in città

Tra le tante meraviglie che la città di Bolzano custodisce dal punto di vista turistico e culturale, alcune si confermano delle mete irrinunciabili che dovrebbero essere visitate durante un soggiorno in Alto Adige. Ecco cosa vedere a Bolzano: le 10 attrattive da vedere assolutamente in città.

  1. Castel Firmiano: situato nella periferia sudoccidentale di Bolzano sulla destra dell’Adige, il castello è la sede principale del circuito museale chiamato Messner Mountain Museum voluto e progettato dal famoso scalatore altoatesino Reinhold Messner che lo gestisce. Il tema di fondo è “l’uomo e la montagna” con numerosi oggetti provenienti da tutto il mondo che simboleggiano il punto d’incontro dell’uomo con la montagna.
  2. Duomo di Bolzano: dedicato a santa Maria Assunta, il duomo è la chiesa più importante della città di Bolzano e concattedrale della diocesi di Bolzano-Bressanone. Dal 2010 il duomo dispone anche di un particolare carillon di campane, opera dell’artista Ivo Radakovich di Egna realizzata dalla nota fonderia Grassmayr diInnsbruck, che dispone di 25 campane di dimensione medio-piccola che eseguono diverse melodie ogni sabato e domenica alle ore 11.00.
  3. Chiesa dei Cappuccini: luogo di culto cattolico di Bolzano dedicato a sant’Antonio di Padova, l’edificio risale al 1600 e si trova a ridosso del centro storico a Bolzano, fra il duomo e la chiesa dei Domenicani, in via Cappuccini.
  4. Castel Flavon: il castello medievale domina il rione di Aslago, una delle cinque circoscrizioni cittadine di Bolzano. Sorto sui resti di un castelliere retico, l’edificio risale ai primi anni dell’XIII secolo, il castello custodisce alcuni celebri affreschi del Cinquecento.
  5. Museo civico di Bolzano: di grande rilevanza artistica e storica è anche il museo civico della città, organizzato in aree tematiche che raccontano l’archeologia, l’arte e la cultura popolare tirolese e che ha sede in un edificio in stile storicista costruito tra il 1902 e il 1904 su progetto dell’architetto locale Karl Delug.
  6. Castel Mareccio: situato in pieno centro storico lungo il corso del Talvera, il castello è circondato da vigneti e custodisce affreschi del XVI secolo. Durante alcuni periodi dell’anno, alcune sale vengono adibite a numerose e prestigiose mostre temporanee.
  7. Chiesa dei Domenicani: perfetto esempio di architettura gotica, la chiesa è situata nell’attuale piazza Domenicani, a pochi passi da piazza Walther e dal duomo. Considerata come uno dei più pregiati gioielli artistici bolzanini, fu proprio in questa chiesa che gli artisti svilupparono il cosiddetto stile della “Scuola di Bolzano”
  8. Monumento alla Vittoria: si tratta di un monumentale complesso marmoreo celebrativo della vittoria italiana nella prima guerra mondiale sull’Austria-Ungheria, progettato dall’architetto Marcello Piacentini tra il 1926 ed il 1928. Situato in piazza della Vittoria il Monumento alla Vittoria fu costruito demolendo quanto era stato fino ad allora edificato del Monumento ai “Kaiserjäger” caduti in guerra, rimasto incompiuto dopo la fine del primo conflitto mondiale.
  9. Teatro Stabile di Bolzano: secondo Teatro stabile d’Italia dopo il Piccolo di Milano, venne costituito nel 1950 con l’obiettivo di riportare e ricostruire l’arte teatrale in seguito agli eventi bellici del secondo conflitto mondiale.
  10. Chiesa dei Francescani: situata a ridosso del centro storico cittadino, in via dei Francescani, questa chiesa è un notevole esempio di architettura gotica che ha subito varie modifiche agli interni fra la fine del Duecento e il Quattrocento e conserva un importante altare ligneo di Hans Klocker, considerato una delle più insigni opere d’arte gotica conservate a Bolzano.