La città olandese di Haarlem, benchè disti dalla capitale soltanto una ventina di minuti di treno, conserva un aspetto ben diverso dalla grande città.

Haarlem è un capoluogo di provincia e, a differenza di Amsterdam, non offre divertimenti sfrenati ma la tranquillità e il racconto della storia.

Facendo parte dei Paesi Bassi, Harlem si trova a 4 metri sotto il livello del mare, e l’atmosfera che si respira, intrisa di storia e di scenari paesaggistici tipici e al contempo sorprendenti, con una vista illimitata sui terreni dove fiorisce il fiore simbolo dell’Olanda, lascia il turista decisamente ammaliato.

Oltre ai tulipani, ad Harlem non sarà difficile trovarsi di fronte ad un antico mulino o sulle rive di un canale, immersi in un paesaggio generalmente lineare ma qualche volta mosso da una piccola collina.

Il colore di questo scenario naturale trasformato delicatamente dalla mano dell’uomo, restituisce l’aspetto più affascinante di Harlem, seppure non manchino i monumenti storici, a loro volta non privi di eleganza.

Sicuramente il momento migliore è la primavera, perché i fiori che sbocciano permeano l’aria del loro profumo e allietano gli occhi con le loro tinte sgargianti.

Il suo centro storico è costituito da un borgo antico che non ha subito l’oltraggio violento del tempo.