A Londra ci siete già stati, o magari non l’avete vista mai, ma un motivo per visitare la capitale della Gran Bretagna, non soltanto perché città di residenza della famiglia reale che, tra tutte quelle degli altri Paesi dell’Unione Europea, è l’unica ad essere così amata dal suo popolo, ma anche perché è il luogo di partenza di quella sottocultura urbana da cui poi si sono sempre sviluppate le tendenze della moda e della musica, spesso legate tra loro.

Ed allora un week end nel centro più importante dell’Inghilterra si potrà scegliere di passarlo visitando Buckingham Palace quanto vivendo il quartiere degli storici Mods.

La cosa migliore sarà dunque quella di cercare tra gli Hotel di Londra che sorgono nel quartiere di provenienza dei figli degli operai che negli anni sessanta diedero luogo ad una moda a tutt’oggi molto seguita.

I giovani appartenenti alla fascia del sottoproletariato britannico, durante i mitici “60 da Brick Lane si spostarono nella city a bordo della storica lambretta italiana e sfoggiando uno stile di abbigliamento anch’esso ispirato alle firme già celebri del Belpaese, allora considerato estremamente elegante e charmant.

A questo proposito è da segnalare sicuramente il City Hotel che si trova a pochi passi dalla fermata di Aldgate, dallo spazio museale contemporaneo della Tate e da London Town.