Se cercate un’alternativa al solito viaggio che permetta anche di risparmiare qualcosa sul prezzo della vacanza, potete provare le houseboat.

Si tratta di barche completamente attrezzate non solo per gli spostamenti, ma anche per il soggiorno, che si possono manovrare anche senza il possesso della patente nautica.

Le prime houseboat si sono viste lungo il Tamigi, per poi comparire anche in paesi come l’Olanda e il Belgio, ossia paesi in cui c’è un’abbondante presenza di fiumi e canali navigabili e diverse città e luoghi di interesse che si possono raggiungere facilmente una volta aver lasciato la barca in porta.

La modo poi si è diffusa anche in altri paesi, come la Germania e la Francia e, da qualche tempo anche in Italia, con itinerari a Venezia, Treviso e nella Valle del Brenta.

Un modo sicuramente diverso di vivere la vacanza che permetterà di risparmiare parecchio sul costo totale del viaggio. Infatti, una volta raggiunto il porto, non c’è bisogno di altri mezzi di locomozione e il soggiorno è compreso nel costo del noleggio dell’imbarcazione.

Se non si scelgono i periodi di alta stagione il costo dell’imbarcazione oscilla tra i 200 e i 300 euro a persona per una vacanza di una settimana.