I mercatini di Natale sono nati proprio in Germania, paese in cui ogni città ne ha uno, per loro, così come da noi in Italia, sono una grande festa popolare, organizzati con grande entusiasmo, il Natale è molto sentito da quelle parti, e ci si prepara con multa cura. I mercatini sono tantissimi e davvero tutti coloratissimi, nei piccoli centri, così come nelle grandi città che a Natale assumono un’aria gioiosa, a partire da Monaco di Baviera, che dista circa 280 chilometri dalla nostra Bolzano, a sovrastare sui mercatini c’è un enorme abete alto più di treta metri e decorato con 2.500 candeline, uno spettacolo tutto da ammirare, ci sono pochi rivali nella spettacolarità e nell’accoglienza dei bavaresi ai numerosissimi visitatori che ogni anni vi si riversano.

A Monaco di Baviera i mercatini partono dal 25 novembre e vanno avanti mediamente fino al 25 dicembre, alcuni anche oltre, Wittlsbacherplatz, Schwabing, il mercato di Passing, per citarne alcuni, un discorso a parte va fatto per il Pink Christmas, ovvero il mercatino di Natale Gay e Lesbo, nel cuore del quartiere gay della cattolicissima Monaco. Il colore di rappresentanza è il rosa shocking e qui trovate davvero regali originali e divertenti oltre a grandi classici dell’artigianato e della gastronomia natalizia.

Ricco anche il calendario degli eventi da non perdere a Monaco di Baviera, il Winterfestival (dal 25.11 al 24.12), a Theresienwiese, tutti i giorni della settimana, sabato e la domenica dalle 11 alle 24. Piazza delle Stelle al Rindermarkt, con giochi in legno, artigianato locale, profumi e aromi, golosità bavaresi casalinghe e vin brulé (Fuerzangenbowlw) e wurstel. La via dei presepi (dal 25.11 al 2.2), un itineriario tra le chiese del centro da Kripperlmarkt.

La colonna sonora dei mercaini arriva dal balcone del municipio, musiche natalizie che nel pomeriggio della vigilia non abbandonano mai. A Monaco sono anche molto coccolati i bambini, per loro sono creati eventi particolari, per tutte le età, dal bricolage alla preparazioeìne di dolci. Da olre 500 anni si svolge la sfilata del mostro Krampus, un evento imperdibile legato alla figura mitologica cristiana del vesco di San Nicolò e del servitore Krampus (l’11.12 dalle 15 alle 17 e il 18 dalle 16 alle 17). Ci sarà anche Babbo Natale ad accogliere i bambini dalle 16 alle 18, e si può posare per una foto ricordo!

Anche Stoccarda è patria dei mercatini di Natale, ed anche qui partono dal 23 novembre al 25 dicembre alla Rocca, in Shillerplatz e Marktplatz, tutti i giorni dalle 10 alle 21 domenica dalle 11 alle 21. Anche qui nell’aria i profumi dei dolci tipici, vin brulè, mandorle tostate, pandizenzero e piatti svevi.

Al Weihnachtsmarkt ci sono 250 stand rappresenta il mercatino di Natale più grande d’Europa, uno dei più antichi, non manca niente, profumo di cannella e vaniglia, concerti natalizi nell’antica corte rinascimentale della Rocca. E naturalmente un trionfo di decorazioni soprattutto nelle strade del centro, sagome di angeli, addobbi in pieno stile natalizio, palline colorate, insomma, una paesaggio fiabesco a cui milioni di visitatori non rinunciano tutti gli anni. Gli stand sono casette in legno in cui si trovano ogni tipo di idee regalo, tutti i giorni dalle 10 alle 21 e la anticipa di un’ora l’apertura.

Stoccarda ha una tradione culiniaria ricca di prelibatezze, a partire dai Lebkuchen (biscotti natalizi speziati), mandorle tostate, i bratwürst e il vin brulé. Anche qui i bambini sono al centro dell’attenzione, a loro è dedicato il trenino a vapore, caroselli, giochi e storie. Il villaggio di natale finlandese si trova Karlsplatz, anche qui il vin brulè, la birra e, naturalmente, salmone e renna affumicata tutto preparato al momento.