Londra è una delle città europee, forse del mondo intero, che offrono di più ai turisti.

Per conoscere la città non è sufficiente una vita intera, vista la sua grandezza e il suo continuo rinnovamento, ma, se si decide di partire per questa destinazione anche solo per alcuni giorni, ci sono delle tappe obbligatorie da fare.

Per visitare Londra, prima di tutto, è necessario imparare a districarsi fra le innumerevoli linee della metropolitana. Munitevi, quindi, di una buona mappa che vi permetta di prendere la linea giusta nella giusta direzione e evitare di perdervi.

La prima tappa è, senza dubbio, una visita al Big Ben e alla House of Parliament. Scendendo alla fermata di Westminster, la grande torre dell’orologio e l’immenso Parlamento vi si presenteranno davanti in tutta la loro maestosità. Dal momento che non si può entrare in questi luoghi, è meglio andarci di sera, per godere del suggestivo panorama.

Un pomeriggio va sicuramente dedicato all’arte. Prima tappa al British Museum, raggiungibile dalla fermata di Holborn, per ammirare le meraviglie di più di 5000 anni di storia, per andare poi alla Tate Gallery, fermata di South Kensington, ricavata da una vecchia centrale elettrica che adesso ospita collezioni dei più grandi artisti contemporanei.

La lista degli imperdibili di Londra, che potrebbe davvero estendersi all’infinito, si può in questo caso concludere con la visita alla Cattedrale di Saint Paul (Central Line, fermata Saint Paul), unica chiesa in stile barocco di Londra, che ospita da sempre i maggiori eventi della città.