L’Indonesia è una terra tutta da scoprire, che troppo spesso, però, non viene presa in considerazione dai tradizionali itinerari turistici che si limitano a proporre Bali, Giava i Giacarta.

Ma l’Indonesia è davvero molto di più, e, molto probabilmente, le sue mete migliori sono proprio quelle ancora da scoprire, quelle che ancora non sono state prese d’assalto dal turismo di massa.

Ad esempio, per una vacanza all’insegna del mare e del relax tipico dell’Indonesia, ma senza la preoccupazione di trovarsi in mezzo a troppe persone, si può scegliere l’isola di Lombok, una delle isole dell’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda, a meno di 100 chilometri da Bali.

Spiagge bianchissime e mare incontaminato, ma anche una ricca varietà di paesaggi diversi se ci si sposta verso l’interno. Risaie, foreste e lo spettacolare vulcano Rinjani, la montagna sacre dell’isola, che si può scalare fino ad arriva alla cima, a 3700 metri, che domina tutta l’isola di Lombok e il mare intorno.

Le due spiagge migliori sono quelle di Senggigi, che è anche la zona in cui si possono trovare i migliori alberghi, che si trova all’interno di una baia semicircolare, e Kuta, la meta prediletta dai surfisti.

Per chi ama fare snorkeling, a pocgi minuti di barca da Senggigi, si trovano le Isole Gili, xhe offrono i migliori fondali corallini di tutta l’Indonesia.