Uno dei luoghi più belli da visitare almeno una volta nella vita è l’Islanda, la nazione situata nell’Oceano Atlantico settentrionale, tra la Groenlandia e la Gran Bretagna. L’Islanda è collocata sulla dorsale medio atlantica e presenta una marcata attività vulcanica e geotermica che ne caratterizza fortemente il paesaggio, tanto bello, fiabesco e surreale conosciuto in tutto il mondo. L’interno della sua superficie consiste principalmente di un altopiano sabbioso desertico, montagne e ghiacciai, da cui molti fiumi glaciali scorrono verso il mare attraversando le pianure.

Le bellezze naturali d’Islanda, tra cui il Vatnajökull e le sue enormi distese glaciali e la sua attività vulcanica, insieme a un vasto patrimonio culturale, tra cui occorre citare i molti musei di storia locale e naturale, fanno dell’Islanda una meta turistica rilevante nello scenario mondiale. Ecco nello specifico tutte le cose più belle da vedere in Islanda.

Cosa vedere in Islanda

A livello turistico, la meta principale del turismo in Islanda è la sua capitale, Reykjavík, conosciuta per essere la capitale di stato più a Nord del mondo. La città, fornita di tutti i mezzi di trasporto necessari per poterla girare in tutta comodità, è famosa per il gran numero di musei che offre ai suoi visitatori. Tra i più importanti spiccano il Museo nazionale “Þjóðminjasafn”, dove sono esposti preziose opere artistiche e oggetti legati alla cultura islandese, la Galleria nazionale “Listasafn”, che mostra con un ciclo circa semestrale alcuni dei circa 5000 oggetti formanti un’ampia raccolta con particolare attenzione ad artisti islandesi, tra gli altri i pittori Ásgrímur Jónsson e Jóhannes Sveinsson Kjarval, il museo ”Kjarvalsstaðir”, dedicato prevalentemente alle opere del pittore Jóhannes Sveinsson Kjarval, il museo ”Ásmundarsafn”, situato nel Laugardalur che custodisce le opere dello scultore Ásmundur Sveinsson, il Museo “Einar-Jónsson”e il Museo all’aperto “Árbæjarsafn”, nel quartiere Árbær, poco fuori dal centro.

Oltre alle città, però, l’Islanda è una terra ricca di bellezze naturali tra le quali spicca il Vatnajökull, una cappa di ghiaccio situata nell’Islanda sudorientale che rappresenta la più grande d’Europa per volume e la seconda per estensione. È la quarta massa di ghiaccio al mondo dopo la calotta glaciale dell’Antartide, la calotta glaciale della Groenlandia ed il Campo de Hielo Sur in Patagonia. Sotto la sua cappa di ghiaccio si trovano diversi vulcani attivi, tra cui il Grimsvötn le cui ultime eruzioni risalgono al 1996 e 1998. Oltre ai coni vulcanici, molti dei quali attivi, nell’isola sono diffuse le manifestazioni vulcaniche secondarie: sorgenti termali, fumarole e moltissimi geyser, getti di acqua calda alti decine di metri sfruttati spesso anche per riscaldare le case islandesi.

Tra le altre bellezze naturali offerte dal panorama islandese spicca la cascata Skógafoss, situata nel sud dell’isola presso la località Skógar. Alla cascata, originata dal fiume Skógaá, proveniente dal ghiacciaio Eyjafjallajökull su un salto che in altri tempi era una scogliera, è attribuito anche un grande potere magico: si dice che chiunque si bagni nelle sue acque possa ritrovare un oggetto perduto e a lungo cercato. A est della cascata, inoltre, parte il noto sentiero Laugavegur, fino al passo Fimmverðuháls e poi oltre attraverso il Þórsmörk verso Landmannalaugar.