I turisti stranieri che vengono in Italia non sono più attratti solo dalle città d’arte o dalle spiagge del Belpaese. I gusti cambiano. Ora preferiscono il Veneto. Almeno secondo i dati dell’Hotel Price Index di Hotels.com, che riguardano i primi sei mesi del 2014. Tra le città d’arte, dopo Roma, c’è l’evergreen Venezia, amata in particolare da americani, francesi e spagnoli. E’ in classifica pure Milano, privilegiata da russi, svizzeri e giapponesi, così come Firenze, imperdibile per statunitensi e spagnoli. Piace – e tanto – anche Sorrento, autentico paradiso per gli inglesi.

La Puglia negli ultimi anni ha ospitato alcuni tra i matrimoni più esclusivi (Justin Timberlake e Jessica Biel) e ora molte agenzie londinesi di alto livello stanno proponendo la regione, in particolare Ostuni e Fasano, per ospitare alte nozze milionarie. Per un sì suggestivo, romantico, ma anche lontano dalle masse. I cinesi hanno aumentato notevolmente i loro viaggi verso l’Italia. Non più solo un ‘mordi e fuggi’, ma un turismo ragionato che passa per Napoli, il lago di Como e le Cinque Terre. Scelgono l’Italia per lo shopping, ma pure per l’enogastronomia, i viaggi di nozze, il golf e il turismo legato al benessere.

I russi, invece, hanno scoperto il mare italiano: frequentato Rimini e Riccione. Se sono ricchi, Versilia, Capri, Costiera Amalfitana e Costa Smeralda. La parte del leone la fanno comunque ancora i tedeschi, seguiti da americani, francesi e inglesi. I primi vanno in Trentino Alto Adige e visitano il lago di Garda, così come in Veneto, Toscana e Sardegna. Gli inglesi prediligono Umbria e Toscana. Ischia, anche perché qui ci viene il cancelliere Angela Merkel, è ormai l’isola dei tedeschi. Gli americani conoscono Roma e Pompei grazie ai colossal sulla Roma antica. Un grido d’allarme, però, si leva dagli albergatori: Berlino ha superato la nostra capitale come città più visitata d’Europa. Bisogna lavorare meglio sulla promozione per far conoscere l’Italia del presente.