L’estate sta finendo tuttavia sono ancora molti gli italiani che stanno facendo la valigia diretti verso le mete di villeggiatura.

D’altra parte viaggiare a settembre conviene dal momento che le vacanze nel mese di settembre costano in media il 30% in meno per effetto delle offerte più  convenienti per i viaggi, il soggiorni ed anche gli svaghi, che sono particolarmente apprezzate in un momento di crisi.

Un’analisi della Coldiretti mette in evidenza che sono oltre sei milioni gli italiani fuori casa nel mese di settembre quando meno affollate sono le località turistiche e più convenienti le offerte.

Si stima che ben il 18 per cento degli italiani in vacanza durante l’estate (nel 2010 erano il 17 per cento) trascorreranno un periodo di riposo nell’ultimo mese “utile” della stagione.

A preferire le vacanze di settembre sono soprattutto – precisa la Coldiretti – gli amanti della tranquillità che vogliono cogliere l’ultimo ritaglio di estate per riposarsi e tornare in forma alla routine quotidiana.

Una vacanza spesso a contatto con la natura con lunghe passeggiate nei boschi dove inizia la stagione di raccolta dei funghi che raccoglie un numero elevato di appassionati.

Non mancano però quanti scelgono di alloggiare nelle aziende agricole dove partono le attività di vendemmia e si raccoglie la frutta.

Un interesse riscuotono anche – continua la Coldiretti – i centri minori dove i buongustai possono approfittare delle tradizionali sagre di settembre per scoprire tradizioni gastronomiche locali attraverso piatti tipici e specialità prima di arrendersi ai classici sandwich consumati in fretta nelle città durante la pausa pranzo.