L’Abruzzo è ricco di sorprese per ogni visitatore. Nel cuore dell’Italia centro-meridionale, dall’Appennino al Mar Adriatico, questa regione si estende su un territorio montuoso e con una natura selvaggia e incontaminata stupefacente. Potrete scoprire l’Abruzzo con delle passeggiate sportive, dei tour gastronomici, delle gite immersi nel verde o alla ricerca delle spiagge più belle e candide che si buttano in un mare cristallino. L’Abruzzo è ricco di stora e tradizioni, per questo se decidete di visitare questa regione vi serve un itinerario da scegliere per poterlo seguire e scoprire quante più cose possibili a seconda dei vostri gusti e delle vostre esigenze.

Abruzzo: gli itinerari, cosa vedere e cosa fare

  • Itinerario naturale: abbiamo millantato che l’Abruzzo fosse una regione dotata di una natura selvaggia, per dimostrarlo iniziamo così con questo itinerario alla scoperta del lato più green della regione. Si comincia ovviamente con una visita al Parco Nazionale d’Abruzzo. Il momento migliore per visitarlo è sicuramente la primavera, dove la natura si lascia andare ad una esplosione di colori e profumi, ma anche negli altri mesi lo spettacolo di questo parco resta incantevole. Animali selvatici, panorami unici, borghi sorprendente. Potete visitarlo in bici, sia il Parco che i suoi dintorni, in modo da rendere il vostro tour dinamico. Tra le attrazioni che meritano una visita nei dintorni del parco c’è sicurametne il Lago di Barrea, Opi, Pescasseroli e le “Gole del Salinello”. Si tratta di una sorta canyon naturale nato dall’erosione nella roccia dell’omonimo fiume nel Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti. In ultimo per completare questo itinerario naturale vi consigliamo di visitare il lago di Campotosto e il TirinoQuest’ultimo considerato uno dei fiumi più limpidi d’Europa.
  • Itinerario città d’arte e cultura: in Abruzzo le città d’arte sono svariate. Ogni borgo, in realtà racconta un po’ della storia di questa regione. Fra quelle da visitare assolutamente, in questo itinerario in Abruzzo vi consigliamo di vedere Giulianova, Civitella del Tronto, famosa per la fortezza e Scanno, considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Scanno è famoso infatti per l’utilizzo di una particolare abito tradizionale soprattutto nel mese di agosto quando le donne fanno la rievocazione del particolare corteo nuziale “Ju Catenacce”.  Dovete poi assolutamente visitare L’Aquila, città coraggiosa e coriacea seppure ferita dal famoso terremoto. Altre mete interessanti sono i resti romani di Alba Fucens,  Atri, il centro storico di Penne, Pescara e Chieti.
  • Itinerario eno-gastronomico: se siete amanti del buon cibo, qui troverete “pane per i vosti denti”. Iniziamo con gli arrosticini di pecora e un bicchiere di Montepulciano d’Abruzzo nell’omonima località, oppure fate una salto ad Ascoli per mangiare le famose olive, a Cupello c’è il famoso carciofo da assaggiare e Vasto è famosa per un brodetto di pesce unico nel suo genere. A Teramo non potete poi non assaggiare la famosa pizza dolce, il tartufo e le scrippelle, delle omelette molto particolari. A Sulmona invece potete assaporare i confetti e il famoso aglio rosa, per poi finire la mozzarella delle Rocche.
  • Itinerario di mare: se decidete di visitare l’Abruzzo in estate potrete scegliere tra tante spiagge diverse. Chi vuole sdraiarsi su spiagge dorate e quasi caraibiche potrà visitare Pineto, scegliere una delle tante calette della Costa dei Trabocchi, vistare Punta del Cavalluccio, Vasto Marina o la spiagga di Alba Adriatica, chiamata spiaggia d’Argento. Chi invece preferisce spiagge più selvagge avrà l’imbarazzo della scelta tra Punta Penna, Martinsicuro o Rocca San Giovanni, perfetta anche per chi ama fare snorkeling.