Il Giappone, terra esotica piena di misteri, fascino, tradizione, cultura e tecnologia. Decidere di trascorrere una vacanza in questa magnifica terra è sinonimo di avventura perchè, se avete due settimane di tempo, di cose da fare e da vedere in Giappone ce ne sono tantissime. Iniziamo subito allora con una serie di luoghi che dovete assolutamente visitare se vi trovate per due settimane nella terra più affascinante del mondo.

Vacanze in Giappone: cosa vedere in due settimane

  • Kyoto: prima tappa assolutamente imperdibile è la città di Kyoto, capitale nel tempo passato del Giappone e, proprio per questo motivo, luogo ricco di alcune delle strutture architettoniche più belle di tutta la nazione. Tutti monumenti che visiterete qui sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e, fra tutti, vi consigliamo una visita al tempio buddhista zen di Rokuon-ji o il santuario di Kamomioya. Poi avete l’imbarazzo della scelta fra i luoghi sacri da visitare, immergendovi nel misticismo di una terra ricca di storia e tradizioni.
  • Tokyo: ovviamente se vi trovate in Giappone e avete due settimane di tempo non potete non visitare Tokyo, la capitale. Qui potete fare veramente tutto ciò che volete: dallo shopping un po’ nerd, al mangiare vero cibo giapponese, passando per entrare in una sala giochi e “impazzire” con tutti i video-games a vostra disposizione. Un quartiere emblematico è sicuramente quello di Ginza, area commerciale di lusso con ristoranti, caffè e negozi da sogno. In alternativa potete visitare il quartiere di Dotonobori a Osaka e assaggiare il favoloso granchio.
  • Nikko: se siete appassionati di shogun e samurai non potete non vistare questa cittadina. Collocata a 140 chilometri da Tokyo questa meta è immersa in una spettacolare zona montuosa e qui c’è il Nikko Edomura. Si tratta di un parco, ma anche museo dove si possono ammirare e rivivere tutti i fasti dell’epoca Edo, in cui samurai e shogun erano all’apice della loro potenza. E poi, qui, potrete trovare anche le originali scimmiette “non vedo, non sento, non parlo”.
  • Andare alle Onsen: questa volta non si tratta di una città, ma del nome con cui i giapponesi indicano le terme. Con due settimane di tempo potete concedervi una giornata di relax in una delle tante stazioni termali sparse in Giappone. A seconda del luogo dove vi trovate basta chiedere ai locali per avere delle dritte e immergervi in queste vasche piene di acqua calda proveniente dalle sorgenti.
  • Osaka: terza città del Giappone per dimensione è una meta non particolarmente ricca di storia. Si tratta del cuore commerciale della nazione, ma anche qui potreste visitare almeno l’Umeda Sky Building e, senza dubbio, fermarvi per cena in uno dei ristoranti della zona perchè la cucina di Osaka è considerata la migliore di tutto il Giappone.
  • Kamakura: da Tokyo si parte verso la città di Kamakura proprio a ridosso dell’Oceano. Visitare questo luogo è un vero e proprio regalo se amate la cultura buddhista vista che qui vi è una statua gigante di Buddha e potrete ritrovare pace e rimettervi in comunicazione con voi stessi passeggiando lungamente nei boschi che incorniciano la città.
  • Hiroshima: altro consiglio che vi diamo per questo itinerario di due settimane in Giappone è quello di visitare Hiroshima. La sua storia, tristemente famosa, merita di essere “vissuta” in prima persona se vi trovate qui. Non vi sono cose particolarmente “belle”, se così si può dire, da vedere, ma sicuramente è un luogo di grande impatto emotivo.