La Liguria è una regione molto particolare: da una parte si affaccia sul mare, dall’altra è protetta dalle montagne e dalle colline con la loro particolare conformazione dovuta ai terrazzamenti creati dai contadini che, pur di sfruttare al meglio quanto il territorio ligure poteva dare, hanno invetato questo modo di “creare spazio” anche dove originariamente non c’era. Il turismo è una delle fonti di introito principale in Liguria: ogni anno infatti sono tantissimi i viaggiatori che scelgono questa regione come meta per le loro vacanze. Le bellezze naturali cangianti di questo luogo infatti incuriosicono i più che spaziano dalle classiche Cinque Terre, a Genova per arrivare a perdersi tra i paesini e i piccoli borghi dell’entroterra! Ecco allora 10 possibili itinerari da seguire per scoprire al meglio questa regione.

Dieci itinerari per scoprire la Liguria

  1. Itinerario di confine: partiamo dall’estremo ponente. Si chiama Latte uno degli ultimi paesi praticamente sul confine e potrete partire da qui per arrivare nell’ultima città importante che si trova in Liguria a pochi passi dalla Francia: Ventimiglia. Qui potrete ammirare una parte più antica che si fonde perfettamente con l’architettura moderna, rilassarvi in spiaggia e fare shopping. Da qui potrete proseguire verso l’entroterra e scoprire uno dei borghi più affascinanti della Liguria: Dolceacqua. Restando invece sulla costa da Ventimiglia, spostandovi verso ponente potrete arrivare a Bordighera con la sua esplosione di fiori e case colorate lungo la costa.
  2. Itinerario musicale: Sanremo lo sappiamo, è la città della musica in quanto una volta all’anno ospita il Festival della Canzone Italiana. Passeggiando in Via Matteotti potrete ammirare sotto ai vostri piedi una lunga lista di vincitori della kermesse, incisa lungo la strada. Dopo una visita all’Ariston potete salire anche nella Pigna, il quartiere “vecchio” di Sanremo dove ogni estate si tiene il Festival “Rock in The Casbah” con tanti giovani artisti locali e alcuni big internazionali del panorama indie.
  3. Itinerario tra i monti di ponente: l’entroterra ligure è bello quanto le sue spiagge. Ci sono tantissimi piccoli borghi arroccati nelle montagne che meritano di essere visti in quanto testimonianze di un passato recente. Potete cominciare da Apricale, un piccolo paese accoccolato sulle montagne come il nido di un’aquila. Da qui potete spostarvi a Triora, il paese delle Streghe nel Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri, scoprire la neve a Viozene e fare trekking al Mongioie per poi scendere a visitare Valloria, il paese delle porte dipinte.
  4. Itinerario tra i monti di levante: dalla parte opposta, praticamente a pochi passi dalla Toscana, l’entroterra ligure è altrettanto bello e interessante. Da Montoggio, passando per Torriglia, Varese Ligure, Sesta Godano… ognuno di questi piccoli borghi racconta una storia diversa di duri lavoratori della terra che si sono reinventati con i terrazzamenti e l’amore per questa terra.
  5. Itinerario eno-gastronomico: in Liguria si mangia bene un po’ dappertutto, ma ci sono delle pietanze che dovete assolutamente assaggiare. Prima di tutto la focaccia classica e la farinata di Genova, poi la focaccia al formaggio di Recco, il panettone di Borgomaro, i baci di Alassio, il pesto di Genova Prà… Per quanto riguarda il vino il consiglio è quello di andare dai produttori locali, ovunque vi troviate.
  6. Itinerario dell’amore: ci spostiamo a Levante e questo itinerario non è altro che un percorso alla scoperta delle Cinque Terre che, con i suoi paesaggi mozzafiato potrebbe essere la cornice ideale per il vostro amore. Un tragitto lungo oltre cinque miglia che si divide tra pareti a strapiombo sul mare e piccole calette di sabbia chiara e mare trasparente. Da Punta Mesco a Punta di Montenero ognuna delle cinque città che troverete sulla vostra via merita una visita, soprattutto al tramonto.
  7. Itinerario naturale: perfettamente divisa tra mare e montagna, gli amanti della natura e del trekking troveranno in Liguria diversi Parchi Naturali che meritano di essere visitati. Partendo da ponente incontrerete il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri, Parco del Beigua, Parco dell’Antola. Anche se non vi trovate nei pressi di queste zone, basta spostarsi nell’entroterra per potersi regalare un vera e propria immersione nel verde!
  8. Itinerario di mare: la Liguria è mare, estate, spiaggia e sole. Ecco che non poteva dunque mancare un itinerario dedicato alle località di mare più belle. Oltre alle Cinque Terre, famose in tutto il mondo potete andare al mare in una delle zone più affascinanti di tutte: il tratto di costa tra Finale Ligure e Savona. Qui ci sono delle località indescrivibili: Noli, Bergeggi, Varigotti (la spiaggia dei surfisti), Spotorno… ognuna di queste è emblematica della bellezza selvaggia della Liguria.
  9. Itinerario elegante: fino ad ora abbiamo descritto questa regione come patria di marinai e contadini, ma in realtà in Liguria hanno soggiornato Papi, condottieri e alte personalità. Per farvene una idea potete andare alla scoperta dei Palazzi dei Rolli a Genova, oppure vedere Portofino che oggi è una delle mete più ambite dai vip di tutto il mondo.
  10. Itinerario Poetico: il Golfo di La Spezia è conosciuto anche come il Golfo dei Poeti. Qui infatti soggiornarono artisti di ogni tipo: Sem Benelli, Dante, George Sand, Lord Byron, Percy Bysshe Shelly, Gabriele D’Annunzio, Mario Soldati, Indro Montanelli… il motivo per cui questi, e tanti altri, sceglievano proprio questa zona per soggiornare è semplice. Il panorama, oggi come ieri, è mozzafiato.