Quando pensiamo al Lazio, probabilmente, ci verrà in mente automaticamente Roma, la Capitale. Visitare  questa regione però non significa passeggiare intorno al Colosseo o ai Fori Imperiali perchè il Lazio è ben altro rispetto al semplice centro di Roma che, per quanto bello e affascinante, non è che uno spaccato di tutta la bellezza nascosta in questa parte d’Italia. Se volete così conoscere veramente il Lazio, anche solo approfittando di quattro giorni e un weekend lungo, ecco alcune destinazioni che non potete assolutamente perdervi.

In pochi giorni non è possibile infatti visitare tutto il Lazio, ma ci sono alcune città e luoghi che, più di altri, regalano un quadro completo delle bellezze di questa regione e che, per questo, devono essere viste. Vi suggeriamo alcune destinazioni importanti che potrete organizzare come meglio ritenete per il vostro viaggio alla scoperta del Lazio.

  • Tivoli: chiamata “Tibur Superbum” nell’Eneide è una meta importante per capire la storia del Lazio. Qui troverete infatti moltissime testimonianze del passato come il Santuario di Ercole Vincitore, Villa D’Este, Villa Adriana e Villa Gregoriana considerate Patrimoni Mondiali dell’Umanità.
  • Viterbo: anche qui troviamo tante testimonianze storiche che raccontano il passato di questa regione. Si comincia con Acquarossa, importante sito archeologico, passando poi per il Teatro Romano di Ferento, poco distante dal centro di Viterbo e poi si visita Bagnante e l’importante Villa Lante. Viterbo però è anche sinonimo di benessere visto che è una importante città termale.
  • Parco Nazionale del Circeo: è una delle aree protette più antiche d’Italia e si estende tra Anzio e Terracina prendendo il nome dall’omonimo promontorio che domina tutta la zona. Leggenda vuole che qui vivesse la maga Circe, una delle figure protagoniste dell’Odissea. Qui potrete andare alla scoperta della “Selva di Terracina” con pini, lecci e querce tipiche della macchia mediterranea; della Duna Litoranea, un’area costiera sabbiosa con, alle spalle, una ricchissima vegetazione; dei quattro laghi di Paola, Caprolace, Fogliano e Monaci dove moltissime specie di uccelli acquatici si rifugiano e nidificano.
  • Lago di Bolsena: è il quinto specchio d’acqua più grande d’Italia nato oltre 300mila anni fa dal collasso di alcuni vulcani. La sua particolare forma ovale, le isole e il fiume emissario che compongono tutta questa zona sono di rara bellezza e si trovano interamente nella zona di Viterbo.
  • Sperlonga: ci spostiamo verso sud, nella parte meridionale del Lazio in provincia di Latina e questa località è famosissima soprattutto grazie alle sue splendide spiagge. Tra le più famose che meritano di essere viste abbiamo Canzatora, Fontana, Grotta Tiberio e Salette. Oltre al relax al mare, Sperlonga ha anche un passato storico che ancora vive grazie a Villa Tiberio e alle famose quattro torri realizzate in epoca medioevale.
  • Ponza: una spettacolare cittadina affacciata sul mare. La spiaggia Chiaia di Luna è famosa per la parete di tufo bianco che la protegge dai venti. Accessibile solo via mare è una perla di rara bellezza. Meta ambita ogni anno da migliaia di turisti, Ponza ha anche diversi luoghi di interesse culturale come Palazzo Tagliamonte e svariate aree archeologiche dove poter scoprire la storia non solo di questa città, ma di tutto il Lazio.