Londra è una delle città più affascinanti d’Europa. Oltre ai classici monumenti, musei e alle famose attrazioni che costellano qesta città, ogni angolo di Londra nasconde qualcosa da scoprire. Se avete deciso di regalarvi un weekend in questa realtà preparatevi quindi a rimanere a bocca aperta perchè, anche in soli 3 giorni, di cose da fare e da vedere ce ne sono tantissime!

Le attrazioni più belle di Londra

In un weekend a Londra potrete unire un viaggio alla scoperta delle attrazioni più classiche e famose con un breve tour nei quartieri meno popolari, ma altrettanto affascinanti. Ecco allora il vostro itinerario per tre giorni nella città del Big Ben.

  • Giorno 1: il primo giorno a Londra può essere sicuramente il più stancante, per questo come prima cosa per rendersi conto della grandezza e della bellezza della città si può fare un comodo giro sulla London Eye. Si tratta di una gigantesca ruota panoramica (è alta 135 metri) realizzata nel 1999 lungo il Tamigi. Da qui si può ammirare Londra dall’alto e lasciar vagare lo sguardo per oltre 40 km in ogni direzione. Una volta terminato questo primo momento di incontro con la città ci si può dirigere verso il Big Ben. Le origini di questo monumento e del suo orologio dagli enormi quadranti di circa 8 metri, sono avvolte nel mistero. Ciò che affascina i turisti sono poi le cinque campane dell’orologio i cui rintocchi sono ormai uno dei suoni più familiari di Londra. Di queste la più famosa è sicuramente la Great Bell che suonò per la prima volta il 31 maggio 1859. Dopo questa visita lo step successivo è quello di visitare il Palazzo di Westminster, altrimenti conosciuto come House Of Parliament, che ospita la famosa Camera dei Lords e quella dei Commons. Se le camere sono riunite si può ammirare il palazzo dalla Visitor’s Gallery altrimenti c’è un classico tour di tutto il palazzo. Alla sera, per riposarsi un po’, ci si può concedere una cenetta a Covent Garden dove, tra artisti di strada, negozi e ristoranti tipici, si può concludere la giornata in perfetto sile british.
  • Giorno 2: appena svegli, per partire con il giusto umore, potrete andare a visitare Harrods. È un grande magazzino collocato in Brompton Road ed è ormai un vero e proprio simbolo di Londra. Il suo slogan è “Dallo spillo all’elefante”, proprio per indicare la possibilità di acquistare tutto ciò che si vuole e, girando tra le sezioni del negozio, non si può che constatare la veridicità di questa affermazione. Dopo un primo giro di shopping nel vostro secondo giorno a Londra ci si può dedicare ai musei. Primo fra tutti merita una visita il British Museum, uno dei più grandi al mondo, al cui interno sono custoditi tesori e manufatti antichissimi che raccontano la storia delle civiltà più importanti. Successivamente vi potete spostare alla National Gallery, nella splendida Trafalgar Square: qui troverete le più belle opere di artisti come Monet, Van Gogh e persino Leonardo Da Vinci. Dopo un pranzo fugace, magari a base di “Fish and Chips”, continua la visita ai musei con l’immancabile Madame Tussauds, uno dei musei di cere più famoso al mondo. Preparate la macchina fotografica perchè vi imbatterete in tutte le più famose celebrità del mondo, perfettamente riprodotte al punto tale da sembrare vere. Alla sera per vivere ancora una volta lo stile inglese la meta perfetta è Piccadilly Circus. Centro nevralgico della movida, in questa piazza potrete trovare di tutto: dai pub, ai ristoranti etnici, alle discoteche e persino i casinò. Un divertimento continuo, 24 ore su 24.
  • Giorno 3: nel vostro ultimo giorno a Londra ci sono ancora così tante cose da fare e da vedere che il modo migliore per poter dire di aver fatto il più possibile è salire sul classico bus rosso a due piani e lasciarsi trasportare nel giro della città. A bordo di questo simpatico mezzo potrete ammirare Buckingham Palace, Westminster Abbey, St. James Park, il Tower Bridge, St. Paul’s Cathedral… Nel pomeriggio, dopo un pranzo rilassante a contatto con la natura a Hyde Park, il consiglio per concludere degnamente il vostro weekend londinese è un tour a Camden Town. Si tratta di un quartiere a nord di Londra, famosa per il suo enorme e affollatissimo mercato. Oltre all’Inverness Street Market che vende essenzialmente frutta e verdura, si trovano tantissimi mercati satellite che vendono ogni cosa. Sembra di essere all’interno di un suq marocchino: ogni bancarella offre qualcosa di diverso non solo in termini di oggettistica, ma anche in termini di cibo! Di sera invece, dopo il giusto shopping, il luogo migliore per concludere il soggiorno londinese è il quartiere più cool della città: East London. Nello specifico una visita merita Brick Lane, strada famosissima per essere stata scena dei crimini di Jack Lo Squartatore, ma oggi cuore pulsante della vita notturna con pub, ristoranti e persino lussuose gallerie d’arte e esibizioni musicali ad ogni angolo. Da qui, con una birra tra le mani e un sacchetto pieno di souvenirs, potrete salutare degnamente Londra!