La Normandia, regione a nord-ovest della Francia, con le sue importanti città come Rouen, Le Havre, Caen e Cherbourg, merita di essere visitata e scoperta perchè vi sorprenderà. Caratterizzata da coste frastagliate, scogliere bianche a picco sul mare alternate a dolci paesaggi collinari di un verde intenso, un viaggio in Normandia vi trasporterà in un luogo magico, quasi fatato. Ma non è solo questione di paesaggio naturale, anche molte strutture architettoniche sono sorprendenti: troverete cattedrali gotiche che spunta improvvisamente nel paesaggio, castelli o piccoli borghi di pescatori. Vediamo allora quali sono le tappe imperdibili per un viaggio in Normandia.

Normandia: cosa fare e cosa vedere

  • Itinerario storico Normandia: questa regione è ricca di storia, ma soprattutto di luoghi che riportano a famosi avvenimenti legati alla Seconda Guerra Mondiale. In primis non potete perdervi la Spiaggia del D-Day. Siamo nella Cote de Nacre e questo tratto di litorale porta evidenti segni di battaglie ancora oggi: qui il 6 giugno 1944 iniziò la famigerata Operation Overload in cui 7000 soldati inglesi, americani e canadesi sbarcarono in Normandia per liberare l’Europa dalla Germania nazista. Da qui potrete poi approfondire l’argomento nei tanti musei dedicati alla Guerra che sono a Quineville o Cherbourg-Octeville. A La Cambe, per capire la portata delle perdite, c’è un cimitero molto famoso: qui sono seppelliti solo tedeschi uccisi dopo lo sbarco, ma l’infinità di croci nere vi lasceranno senza parole. A Colleville-sur-mer invece c’è il cimitero americano, anche qui l’infinità di tombe è impressionante.
  • Itinerario gastronomico Normandia: dopo tanto orrore dovuto alla guerra è il momento di recuperare energie e grinta. Ecco allora che, per i più golosi, vi proponiamo un itinerario alla scoperta dei prodotti tipici della Normandia. A Rouen, oltre a trovare un ordine dei cuochi speciale, potrete assaggiare anche la Caneton Rouennais piatto tipico a base di anatra. A Fecamp prepariamoci a delle specialità di pesce, come la sogliola, cucinata sencondo una tradizione locale, oppure a Dieppe potrete invece assaggiare le capesante. La specialità di pesce più strana che potrete assaggiare è il gamberetto grigio a Honfleur. Non dimenticatevi che qui nasce il Camenbert, famoso formaggio, che merita di essere assaggiato nella sua terra d’origine.
  • Itinerario emozionante, Normandia: questa regione, ve l’abbiamo detto da subito, è ricca di luoghi affascinanti. Primo fra tutti è Mont St-Michel, l’abbazia realizzata dove leggenda vuole sia apparso l’arcangelo Gabriele al vescovo di Avranches. Questo luogo è Patrimonio dell’Unesco e la sua caratteristica è che è raggiungibile solo in determinati momenti per via dell’alternarsi delle maree. Altro luogo emozionante è Giverny qui, appena arrivati, vi renderete conto che il paesaggio ha qualcosa di familiare. La risposta è sì, siete praticamente immersi in un quadro di Monet. Stessa situazione a Le Havre e a Rouen, due città da visitare assolutamente.
  • Itinerario naturale in Normandia: parchi, giardini, passeggiate nel verde. La Normandia è anche sinonimo di natura selvaggia. Si comincia con la Penisola de la Hague dove, per un attimo penserete di essere finiti in Irlanda, da qui si viaggia verso il Parc Naturel Régional Normandie-Maine con la sua incredibile foresta di Andaines. In ultimo, tra i tanti parchi, vi consigliamo il Parc Naturel Régional du Peche, nella bassa Normandia, con oltre 1000 chilometri di sentieri percorribili a piedi, piste ciclabili e percorsi adatti a lunghe corse con i cavalli.