Conosciuta in mondo con l’appellativo di Città Eterna, Roma rappresenta una delle metropoli più belle del mondo, ricche di fascino, storia, cultura e arte ed è considerata la prima città italiana per numero di turisti: ogni giorno, infatti, Roma è visitata mediamente da circa 33 000 turisti, di cui il 97% si concentra nel centro storico. La città vera e propria è situata al centro di una struttura radiale di vie di comunicazione che ricalcano le direttrici delle antiche strade consolari, Aurelia, Cassia, Flaminia, Salaria, Nomentana, Tiburtina, Casilina,Prenestina, Anagnina, Appia, Ardeatina, Laurentina, Ostiense e la Tuscolana che congiungevano Roma a tutti gli angoli dell’Impero.

Trattandosi di una città davvero ricca di beni culturali storici e artistici, Roma rappresenta la meta ideale per trascorrere un weekend all’insegna del divertimento e della cultura. Di seguito troverete tutti i luoghi più importanti e i diversi siti culturali che dovrebbero essere inseriti nell’elenco delle cose da vedere a Roma durante un weekend.

Itinerari Roma in 3 giorni

Roma si presenta come il risultato del continuo sovrapporsi di testimonianze architettoniche ed urbanistiche di secoli diversi. Se si tratta del primo viaggio nella capitale la prima e immancabile tappa deve coincidere con il Colosseo. Originariamente conosciuto come Anfiteatro Flavio, il Colosseo rappresenta è il più grande anfiteatro del mondo ed è situato nel centro della città di Roma. In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50.000 e 75.000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento della Roma antica che sia giunto fino a noi, conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città di Roma e uno dei simboli d’Italia, inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell’umanità dall’UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma. Seconda e immancabile tappa è rappresentata dalla basilica di San Pietro in Vaticano, basilica cattolica della Città del Vaticano, simbolo dello Stato del Vaticano, cui fa da coronamento la monumentale piazza San Pietro. La Cappella Pontificia, sede delle principali manifestazioni del culto cattolico, è la più grande delle quattro basiliche papali di Roma, spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo. Di grande interesse architettonico è anche la piazza del Campidoglio, ubicata proprio in cima al colle omonimo a Roma. La piazza ospita il palazzo Senatorio, sede di rappresentanza del comune di Roma, palazzo dei Conservatori e palazzo Nuovo, sedi dei musei Capitolini. Numerose anche le ville e giardini facenti parte in passato di dimore nobiliari, a partire dai giardini urbani di proprietà dei personaggi di spicco della Roma antica. Le più grandi ville urbane, invece, sono la Villa Doria Pamphilj, Villa Borghese, Villa Ada, Villa Giulia e Villa Torlonia.

I musei di Roma

Se le piazze e i monumenti non sono abbastanza, Roma è anche completa di un’offerta museale molto vasta per quantità e qualità: l’intero comune ospita 270 musei dai musei Vaticani, che contano più di quattro milioni di visitatori ogni anno, ai musei Capitolini, che rappresentano il più antico museo pubblico al mondo, dalla galleria Borghese ai numerosi musei archeologici, e ancora Galleria Colonna, Galleria Doria Pamphilj, il Museo Nazionale Romano, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il Palazzo delle Esposizioni, il Museo Barracco, il Museo napoleonico di Roma e la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea.