Klagenfurt, capoluogo della regione austriaca della Carinzia, si trova al confine con il mondo slavo ed è ancora abitata da una minoranza slovena, con il risultato di arricchire il proprio fascino per il mix di culture diverse.La graziosa località rappresentata dalla figura del drago, emblema di  risolutezza e costanza nella lotta contro gli eventi avversi, diede i natali all’autore di “Un uomo senza qualità”, Rober Musil, che vi trascorse sia l’infanzia che l’adolescenza.

Musil predisse

Gli ideali hanno strane proprietà, fra le altre anche quella di trasformarsi nel loro contrario quando si vuol seguirli scrupolosamente

scorgendo nell’immagine dell’Austria di quel periodo, come di tutto il continente europeo, il concludersi di un’epoca.

Oggi la cittadina conta ottantotto mila residenti e da poco è divenuta polo universitario per cui le attività culturali cominciano a destare un discreto interesse.

Klaghenfurt è poi nota per la cura e la dedizione impiegata per giardini pubblici ma anche per il decoro floreale dei balconi delle sue abitazioni, ed è perciò considerata una tra le provincie austriache più verdi.

Il suo impianto urbanistico risale al sedicesimo secolo e gran parte della sua edilizia restituisce l’eleganza propria del diciottesimo secolo.
Klagenfurt è posta in posizione centrale rispetto all’Italia, ai Paesi balcanici e naturalmente all’Austria.