Il lago Balaton è il maggior specchio d’acqua dolce di tutta l’Europa centrale, conta infatti una superficie di ben 596 chilometri quadrati, tanto da essere definito il mare dell’Ungheria. È circondato a Nord dei monti basaltici e a Sud dalle regioni di Somogy e Zala. La lunghezza è di 77 km, la larghezza raggiunge gli 8 km e la sua profondità massima, misurata nella zona di Tihany, è di 13 metri. Questo ‘mare’ è adattissimo alla balneazione, specialmente nei mesi che vanno da giugno ad agosto, quando l’acqua si scalda velocemente e non scende mai sotto i 22 gradi centigradi.

La temperatura massima che l’acqua del lago Balaton raggiunge è di 28 gradi centigradi, ideale quindi per una bella nuotata, anche se, è il caso di dirlo, l’acqua diventa subito profonda aggirandosi a pochi metri dalla riva a ben 3 metri. Solo nel tratto meridionale la pendenza è regolare e si può fare il bagno in tranquillità. Questa riva è infatti la più adatta per le famiglie con i bambini, mentre per l’altro occorre essere nuotatori più esperti.

La parte orientale è adatta per coloro che amano il sole, poiché è la più soleggiata e la più attrezzata per la balneazione, mentre quella occidentale è più adatta per gli amanti della natura, in quanto vi è una lunga zona protetta. Essendo vietati i motoscafi, il lago è adatto per le imbarcazioni a vela come il windsurf. In barca a vela si possono visitare i tratti più belli del lago, come  la penisola di Tihany, il bacino di Kál, la caverna con il laghetto a Tapolca, e il Piccolo Balaton. Imperdibile, da un punto di vista architettonico, è il Castello Festetics che ospita il Museo Helikon, con una collezione di testi antichi risalenti al XVIII secolo.

photo credit: Grand Parc – Bordeaux, France via photopin cc