Capitale di Cuba e città più grande città dei Caraibi, L’Avana è una metropoli particolarmente apprezzata dai turisti di tutto il mondo per la bellezza delle sue architetture, per i panorami mozzafiato capace di regalare ai suoi visitatori e per i mille colori che la rendono una delle città più belle e originali del mondo. Città dal clima tipicamente tropicale, L’Avana è visitabile in qualsiasi periodo dell’anno con gli amici o con la famiglia e, nonostante le frequenti piogge estive, le temperature sono sempre piuttosto calde e adatte ad ogni tipo di vacanza.

Cosa vedere a L’Avana

Tra le tante attrattive turistiche L’Avana è famosa per il Malecón, il viale che corre lungo tutta la costa nord de L’Avana e che collega i quartieri dell’Avana Vecchia, Centro Avana, Vedado e Miramar. Un altro importante luogo famoso per la sua posizione strategica è La Punta, il punto d’inizio dell’avenida Paseo del Prado. Importante è anche l’Università de L’Avana che con più di 200 anni di storia è stata il centro del pensiero rivoluzionario. Una delle zone più interessanti da visitare è poi L’Avana Vecchia che mantiene una ricca collezione di edifici in stile coloniale spagnolo ed è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Fra i palazzi più rappresentativi di questa porzione di città spiccano il palacio de los Marquéses de Aguas Claras, e il palacio de los Capitanes Generales. Il centro storico dell’Avana, invece, custodisce locali di interesse oltre al Paseo del Prado, il viale centrale della città, il Capitolio Nacional, sede del Parlamento prima della rivoluzione, il teatro dell’Opera, l’Hotel Inglaterra, l’edificio Bacardi e il Museo de la Revolucion. Più rilevante, dopo L’Avana Vecchia, è invece il Quartiere del Vedado che include la calle 23, l’hotel Habana Libre e la plaza della Revolucion.

Tra i musei della città, invece, spiccano il Museo di arti decorative dell’Avana, l’Accademia Nazionale di Belle Arti, la Scuola Nazionale d’arte e il Museo nazionale delle belle arti, gestito dal Ministero della Cultura, che occupa due edifici nei pressi del Paseo del Prado: il palazzo delle Belle arti, dedicato all’arte cubana, e il palazzo del Centro asturiano, dedicato all’arte straniera.