A Carnevale ogni scherzo vale“! La festa dedicata alle maschere, al divertimento e agli scherzi è ormai alle porte. In questo 2017 i festeggiamenti inizieranno il 23 febbraio e si concluderanno martedì 28. Ogni anno del resto in Italia vi sono tantissime feste e manifestazioni per celebrare il Carnevale. Alcune, più di altre, sono diventate famose in tutto il mondo e meritano assolutamente di essere viste e vissute, almeno una volta.

Le feste di Carnevale da non perdersi

  • Emilia Romagna: forse non tutti conoscono il cosiddetto “Carnevale di Cento“, ma questa festa è gemellata con il ben più famoso Carnevale di Rio De Janeiro. Il paragone e il legame tra queste due feste è azzeccato perchè il cuore di questa splendida cittadina, Cento, viene invaso da carri allegorici alti anche 20 metri. Da qui i figuranti lanciano diversi gadget, come fiori, pelouche, piccoli regali, verso la folla. Si tratta del “gettito”, una tradizione. Tradizione vuole che poi, subito dopo l’aver dato il via alla sfilata, inizi il percorso di Tasi. Si tratta della maschera tipica dell’800, amante del buon vino, che viene poi bruciata su un rogo l’ultimo giorno del Carnevale.
  • Toscana: il Carnevale di Viareggio è famosissimo in tutto il mondo. La sua antica tradizione dei carri allegorici di cartapesta, prosegue, anno dopo anno grazie anche alla scuola di mastri cartapestai che si prodigano per realizzare queste sculture gigantesche che sfilano in città. L’evento principale è la sfilata del Corso Mascherato, al cui termine viene decretato il carro vincitore.
  • Piemonte: il Carnevale di Ivrea è unico al mondo. Più che una festa è una sorta di rievocazione storica in cui la città rivive la rivolta popolare contro il sovrano, combattuta con le arance! L’evento culmine di questo carnevale è così proprio la Battaglia delle Arance che si svolge nel martedì grasso: duranta la sfilata gli “aranceri a piedi” tirano arance ai nemici, ovviamente allegorici. Tutti indossano delle maschere e delle imbottiture, per proteggersi, e questo regala ulteriore “veridicità” alla rievocazione perchè sembrano delle vere e proprie armature.
  • Puglia: il Carnevale di Putignano, una tradizione secolare di rara bellezza. Qui la “Fabbrica dei Giganti di Carta” produce delle opere d’arte ambulanti che, durante il Carnevale, sfilano e vengono ammirate da tutti gli abitanti della zona e i turisti che ogni anno accorrono per poterle vedere. Tradizione vuole che la festa cominci il 17 gennaio e, da quel momento, ogni giovedì viene dedicato ad un particolare stato sociale: il giovedì dei cornuti, delle vedevoe, delle monache, dei pazzi…
  • Veneto: il Carnevale di Venezia è l’emblema di questa festa. Conosciuto in tutto il mondo per la sua eleganza, per le sue storiche maschere piene di fascino e mistero e per la location in cui si svolge: i canali. Nei giorni di Carnevale la città si anima con cortei, manifestazioni, momenti di spettacolo improvvisato…tutto rigorosamente in maschera. Da non perdere sono gli avvenimenti in programma a Piazza San Marco come il “Volo dell’Angelo”, “La Sfilata della Marie” e il classico concorso della “Maschera più bella” .