Chi viene a visitare la Florida con le sue tante attrazoni, molte volte si integra questo soggiorno, con una settimana alle Florida Keys; le Florida Keys sono un bel arcipelago di 1.700 isole circa, che si trovano nel sud-est degli Stati Uniti, molto vicino alla Florida, tanto che l’arcipelago inizia nel sud-est della punta della Florida, a quasi 15 miglia a sud da Miami, e si sviluppano da sud-ovest a sud-ovest fino all’isola di Key West, che è la più occidentale delle isole che sono abitate, e Dry Tortugas un’isola disabitata.

Le Keys West, definiscono anche parte della Baia della Florida, ed hanno un clima di tipo tropicale. Circa il 95 per cento della loro superficie terrestre, fa parte della Contea di Monroe, e una piccola parte si sviluppa a nord-est nella Contea di Miami-Dade. La loro superficie è di circa 355,6 km², ed hanno una popolazion di circa 80.000 abitanti, concentrate soprattutto alla città di Key West, che detiene il 32% della popolazione globale delle Florida Keys.

Vicino alle Florida Keys, si trova anche un importante area protetta, che è Il Parco nazionale delle Everglades, che protegge la parte meridionale delle Everglades.
Il parco ricopre circa 6.150 km² ed è anche stato dichiarato un Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Per arrivarci si può accedere dall’unico accesso autostradale, che la State Road 9336, che percorre circa 61 km da Florida City alla costa di Flamingo.

Il parco nazionale delle Everglades si trova vicino alle aree urbane ed agricole di Miami, e alla Florida City ad est, le Florida Keys a sud, il Golfo del Messico ad ovest ed al Big Cypress National Preserve a nord. L’aerea di Big Cypress è molto simile all’area a nord delle Everglades e rappresenta circa la metà del parco stesso. Nella zona a sud, si trova anche il lago Ingraham Lake, il lago più a sud delgi Stati Uniti d’America.

Questa area è stata dichiarata come parco nazionale il 30 maggio 1934, anche se l’ufficialità arrivò il 6 dicembre del 1947, ed è stato dichiarata riserva della biosfera il 26 ottobre 1976, e nel 1993 viene inserito dall’UNESCO fra i patrimoni in pericolo.

Tutta la zona del perco è spesso nel periodo estivo colpito dagli uragani, cosa che è accaduto nell’ottobre del 2005 dove l’uragano Wilma attraversò la Florida con effetti particolarmente devastanti, e toccò anche la zona di Flamingo.