Tra le capitali europee Lisbona è la seconda per antichità, essendo seconda solo alla millenaria Atene, ed è una delle mete preferite per migliaia di turisti che cercano nella capitale portoghese un weekend rilassante e all’occorrenza romantico a prezzi non troppo esosi. Caratteristica di Lisbona è infatti l’essere a buon mercato sia per quanto riguarda gli alberghi che i locali e di offrire una città che rappresenta il connubio ideale tra storia e modernità avendo al suo interno si parti con architettura all’avanguardia che quartieri prettamente storici. In questa guida aiuteremo il lettore su cosa vedere a Lisbona, in modo che possa con tutta tranquillità preparare il suo iter di viaggio (per info su Lisbona cliccate qui).

Il quartiere più caratteristico è la Baixa, quartiere storico di Lisbona quasi completamente distrutto dal terremoto che colpì la città portoghese nel 1755 ora ricostruito in splendido stile neoclassico che lo ha reso una delle zone più in voga dell’intero Portogallo. Altro quartiere caratteristico è il Bairro Alto dove si riuniscono i ragazzi di Lisbona e i giovani artisti. È infatti facile vedere in questo luogo ragazzi che si esibiscono nel canto e nella musica per lanciarsi nel mondo dello spettacolo. Inoltre al Bairro è possibile trovare i migliori locali dove gustare il bacalhau (baccalà), piatto tipico della città e bere il liquore di amarene tipico del Portogallo che è il ginjinha (per info sul Portogallo cliccate qui).

Per gli amanti degli ambienti e delle architetture gotiche consigliamo il quartiere Belém, che offre architetture in stile medievale con diverse decorazioni. Assolutamente da non perdere è il Monastero dos Jerònimos e la Torre di Belém, faro del porto di Restelo (per ulteriori info su Lisbona cliccate qui).

photo credit: Viaggiatore Fantasma via photopin cc