L’autunno porta con sé una punta di romanticismo forse dovuta alle sfumature cromatiche della luce rossastra, spingendoci verso itinerari da percorrere con lentezza.

A sud della Boemia, nella Repubblica Ceca, c’è un servizio ferroviario utilizzato ancora come mezzo di trasporto merci e dai pendolari della zona, molto interessante a livello turistico perché attraverso i finestrini di questa locomotiva a vapore, che procede ad un massimo di 50 chilometri all’ora, potremo veder sfilare un panorama boschivo macchiettato dai laghetti della zona, racchiuso tra la Vysocina ed i confini austriaci.

Sul percorso sono prevista una trentina di fermate in piccole stazioni d’epoca che fanno tappa in piccole ma graziosissime località di questo singolare territorio, dove non è difficile trovare ricovero per alloggiare qualche notte.

Se poi, trovandoci ormai appassionati di vecchi treni a vapore, volessimo continuare questo viaggio nel tempo, potremo recarci nella capitale meta finale del nostro viaggio, perché anche se l’abbiamo già visitata in precedenza, è a Praga che ci aspetta il volo di ritorno.

Nella città boema potremo visitare uno spazio museale di oltre due chilometri quadrati, nel rione Smíchov, all’interno del quale sono state riprodotte le miniature dei vari modelli, dentro le quali sono proiettate le immagini del paesaggio circostante di una volta.