Se la zona del Chianti è sempre stata la più frequentata da un turismo colto e molto spesso di sangue blu, squisitamente anglosassone, pare che negli ultimi anni anche il territorio decisamente meno “a la page” della Lucania, sia stato preso di mira dai visitatori inglesi.

Meta per passare le proprie vacanze lontani dal rumore o da sguardi troppo indiscreti, o magari luogo prescelto per risiedervi, la Basilicata ha riscosso davvero moltissimi consensi, ed i suoi immobili, complice il fattore della crisi che ha abbassato di una robusta percentuale i suoi costi, stanno andando a ruba.

Una località di mare come Maratea, ma anche lo scenario il centro storico che Matera offre – tra i cui sassi è stata girata la celebre pellicola diretta da Mel Gibson “The passion” –  hanno incontrato il gusto di gran parte del turismo estero presente nel nostro Paese.

La Lucania, piccola e remota regione del meridione italiano, è collegata al resto dell’Italia da una autostrada scorrevole e totalmente gratuita che attraversa paesaggi campestri e vedute di castelli federiciani o medioevali, ma non dispone di scali aeroportuali veramente comodi.

Eppure riesce a restituire questo grosso deficit grazie anche alla gastronomia e alla genuinità dei suoi prodotti agroalimentari di eccellenza.