Firenze, capitale del Rinascimento e riconosciuta come patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è una cittadina meravigliosa, che permette al visitatore di immergersi in capolavori della cultura, dell’arte e dell’architettura.

Seppur piccola, pochi giorni non bastano per godere appieno della magnificenza delle sue opere, ma si può comunque avere un’idea generale della bellezza del luogo visitando i posti più celebri.

Il primo posto da visitare è sicuramente il Duomo di Firenze, che in realtà si chiama Cattedrale di Santa Maria del Fiore. La struttura è imponente (la quarta più grande al mondo nel suo genere) ed è visibile da quasi tutte le alture nei dintorni della città.Vvista dalla piazza antistante colpisce soprattutto per i colori della facciata, in marmo rosa, bianco e verde, e per l’immensa cupola opera di Brunelleschi.

Proseguendo per Piazza della Signoria, si dovrà visitare la Galleria degli Uffizi, che ospita la più grande e fornita collezione di opere italiane e fiorentine. Nel periodo mediceo era sede di uffici e fu proprio durante questo periodo iniziò a prendere la sua forma attuale, quando Francesco I de’ Medici ordinò che fosse costruito un ponte per le sue opere.

Se la Galleria degli Uffizi è simbolo della grandezza della famiglia de’ Medici, l’altra grande costruzione di Firenze, Palazzo Pitti, porta ancora il nome della famiglia che lo commissionò a Brunelleschi, anche se poi dovettero venderlo proprio ai Medici. Dimora di prediletta di Eleonora de Toledo, adesso ospita diverse gallerie: la Galleria Palatina, la Galleria d’arte moderna, il Museo degli argenti, la Galleria del costume, il Museo delle porcellane e il Museo delle carrozze.