Palermo è senza dubbio la perla del mediterraneo, con le sue luci e i suoi colori generati dal sole che risplende sulle cupole scavate nel tufo che rendono la città uno spettacolo da vedere e vivere dal mare in ogni suo istante. Sotto Natale il capoluogo siculo si trasforma ulteriormente divenendo un connubio perfetto tra cultura, lucentezza e folclore natalizio sposando la cultura nordica con quella dell’isola, che come ben si sa è intrisa di cultura normanna.

Nota caratteristica del mercatino di Palermo, che si svolge dal 1 dicembre al 6 gennaio, sono i suoi prodotti artigianali in ceramica, tessuto e terra cotta, ideali per un regalo sia caratteristico che innovativo da mettere sotto l’albero della persona amata.

Legato all’arte e all’artigianato locale è anche il presepe palermitano, che vanta una tradizione secolare risalente al XV secolo. Iniziando dal presepe allestito nella Cappella Palatina, si possono scorgere in ogni chiesetta o cappella diversi presepi, tutti fatti a mano e tutti caratteristici.

I mercatini sono ubicati in due diverse piazze, uno in Piazza Campolo, dove poter assistere a spettacoli e canti natalizi e dove potersi deliziare con tutte le squisitezza dolciarie palermitane. Questo mercatino è anche il luogo ideale dove portare i bimbi che oltre a poter mangiare i loro dolci preferiti possono divertirsi a scegliere gli addobbi natalizi per il proprio albero.

Il mercatino di Piazza S. Oliva è invece più caratterizzante dal punto di vista artigianale, in quanto i vari artisti del palermitano allestiscono qui i propri banchi mostrando le proprie opere che possono andare dai tradizionali carretti ai lampadari fatti a mano per casa. Questo è senza dubbio il luogo ideale per regali e per portare a casa prodotti tipici della terra sicula come qualche vino pregiato o formaggi e salumi.

A cura di Christian Vannozzi

photo credit: thewhitestdogalive via photopin cc