Lungo la passeggiata caratteristica del paese romano, Via Vittorio Veneto, sorgono più di 40 casette in legno che fanno risplendere l’intero paese rendendolo un vero e proprio villaggio natalizio sulla scia dei mercatini nordici, che tanto attirano i turisti amanti del folclore delle gelide terre danesi e scandinave. Le luci illuminano tutte le casette e i dolci suoni delle musiche natalizie deliziano le orecchie.

Tutti e 5 i sensi sono infatti attivati in questa splendida atmosfera si possono ascoltare, ammirare, odorare, gustare e toccare le essenze del Natale, ormai dimenticate da molti ma in grado di essere riscoperte senza dover andare nel circolo polare artico per far rivivere la tradizione di Babbo Natale (per info su altri villaggi di Natale cliccate qui). Lo scopo infatti di questo mercatino è quello di far rivivere nell’anima della gente lo spirito natalizio vero e incontaminato, caratterizzato dal folclore e dall’allegria.

Le casette di legno illuminate a festa e i zampognari che con i loro suoni caratterizzano ancora di più la festa (per info su altri mercatini natalizi cliccate qui) aiuteranno grandi e piccini a vivere assieme l’allegria e potersi deliziare con vini tipici, e prodotti artigiani, sia in campo culinario che artistico, tipici non solo di Frascati o del Lazio in generale ma provenienti da ogni parte d’Europa, anche dalla Scandinavia tanto agognata nel periodo delle feste.

Per gli innamorati è stato allestito un percorso a cavallo, dove poter stare comodi nel calesse, abbracciati a chi si ama e ammirare il villaggio natalizio più bello d’Italia. Per i piccini c’è invece la possibilità di andare a parlare direttamente con Babbo Natale e con la Befana, nelle loro casette tipiche allestite per l’occasione. Si potranno riempire le calzette di dolci e chiedere a Babbo Natale il proprio dono. Per i più timidi c’è anche la possibilità di consegnargli direttamente la lettera o di imbucarla vicino alla casetta. Tutto il sogno del Natale può rivivere in questo paese.

A cura di Christian Vannozzi

photo credit: laffy4k via photopin cc