Le calorie non contano quando sei in vacanza! Sarà vero? Noi speriamo proprio di sì. Perché assaggiare le delizie locali è uno degli aspetti più belli del viaggiare, che si tratti di prelibatezze calde e fumanti vendute ai chioschi per strada o delle creazioni fantasiose di uno chef-celebrità, in un ristorante di alto rango frequentatissimo dai VIP.

Per molti amanti del cibo, fare una capatina in un ristorante stellato Michelin non è soltanto un momento speciale del viaggio, ma spesso rappresenta proprio la ragione principale per aver scelto di visitare quella città! Per chi cerca qualità eccezionale e un servizio a 5 stelle, Booking.com ha stilato una lista di 6 destinazioni nel mondo che offrono ristoranti in grado di soddisfare anche i palati più esigenti: parola di mezzo milione di viaggiatori! Dalle grandi capitali del gourmet alle piccole gemme gastronomiche nascoste, queste “deliziose” mete vi faranno venire l’acquolina in bocca all’istante.
E se non vi basta, potrete saziare la vostra fame di scoperta (e non solo) spulciando tra ben 3.461 destinazioni consigliatissime per il buon cibo dai nostri viaggiatori, nella nuova piattaforma Passion Search di Booking.com.

  1. TokyoCon oltre 80.000 ristoranti e il mercato del pesce più grande del mondo, la capitale del Giappone è un vero paradiso per tutti gli amanti della buona cucina! In particolare segnaliamo lo Tsuta: in pieno centro, a pochi minuti dalla stazione di Sugamo, è il primo ristorante di ramen al mondo a essere stato premiato con l’ambitissima stella Michelin. Da non perdere, se vi piace il genere! I prezzi sono accessibili a tutti e lo chef (e proprietario), Yuki Onishi, crea dei ramen davvero unici: il brodo è preparato usando 3 tipi diversi di salsa di soia, i noodles sono fatti in casa e le ciotole fumanti vengono guarnite con un cucchiaino di salsa al tartufo nero.
  2. San Sebastian – Rinomata come la città con il maggior numero di stelle Michelin per metro quadro, il capoluogo della regione settentrionale dei Paesi Baschi (nel nord della Spagna) è una vera mecca gastronomica. Oltre ai cibi deliziosi che vi si trovano letteralmente in ogni angolo, la cittadina costiera di San Sebastian alza la posta con una dose massiccia di bellezze naturali, vivace vita notturna e festival di fama internazionale. Non c’è da sbagliarsi con la vastissima scelta di ottimi ristoranti, ma cercate di non tralasciare un generoso assaggio di tapas basche, anche dette “pintxos”. Tra le specialità da non perdere troviamo la “gilda”, un piattino misto formato da acciughe locali, olive, peperoni guindilla e “txistorra”, un tipo di salsiccia tradizionale del posto fatta con carne di manzo e di maiale.
  3. Marlow – La suggestiva cittadina di Marlow, costruita lungo le rive del Tamigi poco più di 50 km a ovest del centro di Londra, vanta l’unico pub premiato con 2 stelle Michelin di tutto il Regno Unito. Pensando ai piatti tipici della tradizione britannica, la prima cosa che ci viene in mente è il fish and chips, ormai famoso in tutto il mondo! Ma non solo: anche il roastbeef e la sostanziosa colazione all’inglese, diffusa in tutto il Paese e ormai anche all’estero. Ed è qui, al pub The Hand and Flowers, che gli amanti del buon cibo possono soddisfare il loro appetito in un’atmosfera semplice e informale, assaggiando interpretazioni culinarie moderne dei piatti inglesi più amati, oltre ad alcuni classici della cucina francese. Tutto è preparato usando ingredienti di stagione e servito in un ambiente davvero accogliente.
  4. Hong Kong – Meta prediletta per chi è in cerca di cibo gourmet, Hong Kong non è soltanto una delle città più popolate sulla terra, ma è anche la casa del ristorante stellato Michelin più economico al mondo: si tratta del Tim Ho Wan, un piccolo locale del quartiere Mongkok, che ha ricevuto la stella Michelin nel 2010. Ed è meritatissima, visto che i loro dim sum (a meno di 2 dollari al cestino) sono una vera delizia se avete la passione dei raviolini ripieni. Andateci per tempo e mettetevi in fila: questo posto è sempre molto affollato.
  5. Varsavia – La capitale della Polonia è un’ottima destinazione se si ha voglia di assaggiare le specialità della tradizione polacca, come i ricchi stufati di carne e i ravioli ripieni. Il ristorante Atelier Amaro, il primo in Polonia ad aver ricevuto una stella Michelin, è il luogo ideale per gustare deliziosi piatti tipici preparati con ingredienti freschissimi. La loro specialità, il wosk pig (letteralmente “maiale di cera”), viene cucinata in base al principio secondo il quale la cera d’api fonde alla stessa temperatura a cui il maialino abbrustolisce alla perfezione: 72 °C! Una volta cotto a puntino, viene servito in un coccio accompagnato da miele e gelato alla senape, e guarnito con una finissima polvere di mais dolce.
  6. Kyoto – Conosciuta come l’Olimpo culinario dell’Asia, nonché la città migliore al mondo in tema di ristoranti, Kyoto conquisterà anche i palati più raffinati con il suo vastissimo panorama gastronomico. L’ex capitale del Giappone conta infatti ben 175 ristoranti stellati Michelin, per oltre 20 tipi di cucina. Ma questa bellissima città non offre solamente ottimo cibo: vi invita anche a scoprire i suoi numerosissimi templi e santuari, e ad ammirare i ciliegi in fiore che la adornano durante il famoso festival annuale che attrae visitatori da tutto il mondo. E mentre siete lì, assaggiate alcune delle principali specialità locali come i soba noodles, il ramen o i deliziosi piatti a base di tofu, o sedetevi comodi e gustate una cena completa a più portate tradizionalmente chiamata kaiseki.