Booking.com propone le mete invernali più economiche del 2019 in cui i viaggiatori potranno avere un’esperienza semplice e autentica tra viste mozzafiato e discese adrenaliniche a tutta velocità sfidando le temperature più rigide. Lo “sci alpino” è senza dubbio tra gli sport invernali più amati in tutto il mondo. Ecco dove andare…

Anzitutto a Niseko, in Giappone, famosa per le piste ricche di neve e adatta a sciatori di tutti i livelli, dai principianti agli esperti. Incredibili sono le viste sul Monte Yotei. I prezzi più bassi? A metà marzo rispetto al periodo più caro dell’anno che è dicembre.

Solden, in Austria, invece, offre viste spettacolari al punto che è stata scelta come location del 24° film di James Bond. A metà novembre comincia la stagione sciistica con i prezzi delle strutture ricettive che costano il 40% in meno tra fine novembre e inizio dicembre rispetto all’alta stagione, a gennaio.

Kopaonik, in Serbia, è la località sciistica più grande di tutta l’Europa sud-orientale. La stagione si apre nella prima settimana di dicembre e le tariffe delle prime due settimane del mese sono tra il 40 e il 50% più economiche rispetto a gennaio.

Gli sciatori meno esperti potranno andare a Rokytnice nad Jizerou, in Repubblica Ceca, dove sarà possibile trovare piste ampie e pendenze moderate. Nello specifico si tratta di 600 chilometri di piste ben curate e a prezzi decisamente bassi. Ai primi di marzo fare sport costa il 40% in meno.

Infine ci sono gli USA e il Canada. Nel primo caso è consigliato andare a Killington, la più grande stazione sciistica degli Stati Uniti orientali. I prezzi degli impianti sono più economici del 50% fino a metà dicembre. In Canada, invece, è impossibile non fare un salto a Stoneham con impianti aperti a fine novembre e sconti ai primi di dicembre. I prezzi sono il 40% più economici a inizio stagione rispetto ai primi di gennaio.