C’è stagione e stagione in ogni paese, e come chiaro, non sempre le temperature che lasciamo dal nostro paese si avvicinano a quelle che troveremo.

In questo mese di agosto vediamo il viaggio che climaticamente è consigliato e quello invece da rimandare per via del tempaccio.

E’ il momento giusto della Tanzania.

Se siete alla ricerca dell’avventura e non avete mai intrapreso un safari allora questo è il mese perfetto per poter pensare di visitare la Tanzania.

Il Serengeti e il Selous infatti offrono condizioni climatiche ottimali in questo periodo, sia i monsoni che gli alisei non si faranno sentire fino almeno a settembre, per il momento quindi regna la stagione fresca e secca.

Le temperature difficilmente superano i 25 gradi e i lunghi viaggi in jeep alla scoperta della vegetazione e degli animali del posto risulta davvero molto piacevole.

Anche l’umidità risulta sotto controllo e anche l’escursione termica non è troppo problematica.

Non è il momento giusto invece per visitare la Repubblica Dominicana

Non è un caso che si trovino in questo periodo dei voli molto vantaggiosi per la Repubblica Dominicana. Il rischio di visitare quest’isola in questo determinato mese dell’anno però è quello di incappare nel maltempo e con probabilità in un uragano!

Questi fenomeni si possono incontrare soprattutto fra agosto e settembre, periodo in cui fra le altre cose si è ancora nel pieno della stagione umida: la temperatura si aggira sui 30 gradi – come in ogni periodo dell’anno – tuttavia in questi giorni il tasso di umidità è al 90%.