New York è la città in cui può davvero succedere di tutto e succede anche che sui tetti di uno dei più lussuosi alberghi della Grande Mela sia stata approntata un allevamento di api.

Ebbene sì, i tetti del Waldorf-Astoria di New York sono diventati la nuova casa di 300 mila api che qui potranno vivere e riprodursi, impollinando gli alberi che sbucano tra i grattacieli.

Le arnie bianche sono visibili da alcune delle stanze dell’hotel e gli ospiti che lo desiderano possono anche prenotare una visita guidata.

Entro questa estate sarà possibile fare la prima raccolta di miele, che verrà utilizzato da David Garcelon, capo chef dell’albergo, che da tempo è impegnato nella sperimentazione di ricette a case di miele.

L’iniziativa green e biologica, che è già stata sperimentata anche a Parigi, è stata ideata da Andrew Cote, un noto apicoltore che è riuscito, nel 2010, a far cancellare la legge per cui a New York era proibito allevare api.

L’allevamento delle api al centro di città come Parigi o New York è un mezzo per avvicinare la popolazione ad un concetto di allevamento e di agricoltura sostenibile.

Anche se è molto probabile che si tratti più di una operazione commerciale e di marketing che di una vera iniziativa green, rimane sempre una pregevole idea.