Il Ministero del Turismo, alla cui guida c’è Michela Vittoria Brambilla ha deciso di destinare risorse al comparto turistico italiano.

Il Governo ha infatti annunciato un fondo da 3,6 miliardi di euro a sostegno di hotel, lidi balneari, negozi, agenzie di viaggi e tour operator, che potranno chiedere finanziamenti per la loro attività.

Gli otto istituiti bancari che hanno messo a disposizione il plafond sono: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banca Popolare di Sondrio, Monte dei Paschi di Siena, Bnl, Banco Popolare dell’Emilia Romagna.

Il fondo, ha spiegato la Brambilla, è pensato appositamente per le imprese turistiche così come definite dalla Riforma del turismo da poco diventata legge.

Non solamente le strutture ricettive, le agenzie di viaggi, i tour operator, ma anche le imprese della ristorazione, gli stabilimenti balneari, e ogni altro tipo di soggetto economico attivo nel settore.

Con l’istituzione di questo fondo previsto dal Ministero saranno a disposizione delle imprese turistiche per supportarle negli investimenti ma anche nel consolidamento dello status attuale oltre 20mila sportelli degli otto istituti di credito firmatari, insieme ai consorzi di garanzia fidi delle associazioni di categoria appartenenti a Confindustria, Confcommercio, Confesercenti.

Un’iniziativa che potrà ridare smalto al comparto turistico che ha sofferto negli ultimi tempi soprattutto per i tragici venti come il terremoto dell’Abruzzo, o per le vicende che riguardano negli ultimi mesi l’isola di Lampedusa.