Stato dell’Europa orientale racchiuso tra Romania ed Ucraina e senza alcuno sbocco sul mare, la Moldavia si estende per circa 34mila km² su una striscia di territorio ampia circa 150 km in direzione est-ovest e lunga circa 350 km in direzione nord-sud. Il territorio del Paese coincide con la regione della Basarabia, area pianeggiante compresa fra il fiume Prut ed il Nistro. La zona pianeggiante è invece intervallata da alcuni gruppi di colline che rappresentano l’estremo sud-ovest della piattaforma sarmatica verso la quale digradano i Carpazi. Capitale dello Stato è la città di Chisinau, seguita dalle altre metropoli dello stato che sono Tiraspol, Balti, Tighina e Ribnita. Ecco una breve guida sul turismo in Moldavia, con le attrazioni principali da non perdere durante un viaggio da queste parti.

Moldavia turismo: le 10 cose da vedere

Palazzi, chiese, monasteri e musei sono solo alcune degli splendidi e affascinanti luoghi ricchi di arte e cultura custoditi nei confini della Moldavia. Ecco le 10 cose da vedere durante un viaggio in questo stato.

  1. Museo Nazionale di Storia della Moldavia: situato nel centro storico di Chisinau, che sorge di fronte al monumento “Lupoaicii Latino” di Romulus and Remus, la copia dei gemelli fondatori di Roma, il Museo Nazionale di Storia della Moldavia custodisce più di 263 mila reperti, tra cui oltre 165 mila pezzi originali del patrimonio nazionale moldavo.
  2. Cattedrale della Divina Provvidenza: la chiesa in stile neoclassico, cattedrale della diocesi di Chisinau, è stata costruita nel 1836 dall’architetto Avraam Melnikov, grazie alle sovvenzioni dello zar Nicola I di Russia. Con l’avvento del potere sovietico nel 1944 tutte le attività parrocchiali sono state nazionalizzate, nel 1963 la chiesa fu chiusa ed i fedeli Ortodossi costretti a riunirsi in una piccola cappella nel cimitero. 
  3. Arco di trionfo: situato in prossimità della Cattedrale, l’Arco di trionfo sorge vicino a un parco grazie al quale non solo sarà possibile ammirare la maestosità dell’architettura ma si potranno fare anche delle lunghe e splendide passeggiate all’aria aperta.
  4. Monumento di Stefano il Grande: situata nel centro storico della città, questa statua è uno dei monumenti più caratteristici di Chisinau.
  5. Tiraspol: è il centro amministrativo della Transnistria e con circa 190.000 abitanti la città i trova sulla riva sinistra del fiume Nistro. Tra i diversi monumenti da visitare è da segnalare la casa dei soviet con un imponente busto di Lenin.
  6. Balti: terza città del Paese per popolazione dopo Chisinau e Tiraspol, Balti è il principale centro industriale, culturale, commerciale nonché hub di trasporti per tutto il nord della Moldavia, tanto da essere spesso identificata come “la capitale del Nord”
  7. Tighina: situata sulla riva destra del fiume Dnestr, la municipalità di Tighina, di cui fa parte anche il villaggio di Proteagailovca, la città è situata all’interno della zona cuscinetto creata al termine della guerra di Transnistria.
  8. Victory Memorial and Eternal Flame: situato nel centro di Chisinau, il monumento è un simbolico immerso nel verde della città.
  9. Dendrarium Park: si tratta del parco più bello della capitala della Moldavia, luogo perfetto per godere delle meraviglie della natura e ideale per tutti gli amanti della corsa che possono allenarsi per lunghi chilometri.
  10. Giardino Botanico: ultima, ma non meno importante attrazione da segnalare è il giardino botanico che si configura come un posto ideale per le famiglie con bambini che vogliono trascorrere qualche ora immersi nel verde e all’aria aperta.