Parigi. Capitale dell’amore per eccellenza. Meta centrale del turismo francese. Questa poliedrica città è sempre molto affascinante: migliaia di turisti ogni anno si riversano a Parigi per scoprirne ogni angolo, per assaporare la cultura locale, i vini, il cibo e l’arte. Nonostante il periodo di tensione a livello di sicurezza internazionale nessuno riesce a rinunciare al fascino senza tempo di questa città, ecco allora cinque monumenti di Parigi da non perdere assolutamente e da vedere almeno una volta nella vita.

Cinque monumenti da non perdere a Parigi

  • Museo D’Orsay: costruito nella vecchia stazione, la struttura stessa del museo è la prima opera d’arte da ammirare. Realizzato in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi del 1900, il Museo D’Orsay ospita centinaia di opere d’arte di rara bellezza e dal valore inestimabile. Dai dipinti di Manet, Monet, Van Gogh, Gauguin, tutti quei quadri meravigliosi che siamo stati abituati a vedere riprodotti sui libri di scuola si proporranno davanti ai vostri occhi.
  • Louvre: rimanendo in tema di musei, ovviamente, non potrete perdervi il Louvre di Parigi. Simbolo dell’arte e della cultura parigina per eccellenza. Qui potrete ammirare la Gioconda, facendovi largo tra i tanti turisti che ogni giorno si accalcano davanti a questa conturbante opera d’arte. Ma il Louvre non è solo questo. Una sola giornata non vi basterà per vedere tutte le opere, se quindi avete poco tempo è meglio consultare online il catalogo e scegliere quali vedere.
  • Torre Eiffel: ovviamente è il simbolo di Parigi, ultimata il 31 marzo 1889 era stata realizzata per l’Esposizione Universale, doveva essere poi smantellata, ma invece è ancora lì, silenzioso monumento che veglia sui francesi. Nonostante in un primo momento la Torre Eiffel sia stata derisa da artisti e critici, oggi con i suoi oltre 18mila pezzi di metallo è uno dei monumenti più famosi e visitati al mondo. Non potete assolutamente perdervela.
  • Notre-Dame: la cattedrale del Gobbo di Notre Dame. Centro della Francia è situata sul famigerato Punto Zero, la stella di bronzo da cui vengono misurate tutte le distanze stradali francesi. Questa cattedrale ha attraversato i secoli, assumendo varie valenze e vari significati. Ha anche rischiato di essere rasa al suolo dai rivoluzionari, ma dopo la stesura e la pubblicazione del romanzo omonimo di Hugo la Cattedrale di Notre Dame ha ritrovato l’antico splendore e, a oggi, è uno dei simboli più belli di Parigi.
  • Reggia di Versailles: lusso, ampie stanze, saloni da ballo, giardini sconfinati. La Reggia di Versailles è emblema di una Parigi sfarzosa e regale. Nata per volere di Luigi XIV, il Re Sole, Versailles è simbolo di potenza e vittoria. Merita di essere visitata, con una guida, per scoprire tutti i segreti e le leggende che ruotano attorno a questo palazzo, uno dei più belli al mondo.