Da qualche giorno a Roma si sta tenendo un’interessante mostra in cui sono esposte le opere di Graziano Locatelli, artista bergamasco che vive e lavora a Roma.

La sua mostra si chiama Frankie “I luoghi dell’inconscio” ed è visibile a Roma dal 3 al 20 ottobre 2012.

Graziano Locatelli nasce e studia a Bergamo, per poi però trasferirsi a Roma, dove attualmente vive e lavora, dopo aver lasciato gli studi. La sua carriera di artista nasce da un lavoro umile e faticoso come quello del muratore.

Perché è proprio frugando fra mattoni e polvere che l’artista trova il materiale per le sue opere: tutto il materiale del suo lavoro diventa sostanza prima a cui ridare nuova vita e nuova possibilità espressiva. Quello che Locatelli vuole rappresentare sono luoghi, luoghi irriconoscibili, disabitati, privati del calore della presenza umana, un luogo non-più-familiare che trasmette sensazioni estranee e familiari allo stesso tempo.

Graziano Locatelli fotografa i sogni che si sviluppano nella camera oscura dell’inconscio: emozioni notturne che rivivono nella materia che prende corpo. Materia dura, resistente, che si piega all’inganno di diventare ciò che non è. Nella creazione, l’artista si f accompagnare dalla musica, ogni “pezzo” riverbera della musica che ama da Fabrizio De André a Jesus and Mary Chain.

Sarà possibile vedere Frankie “I luoghi dell’inconscio” presso la INTERAZIONI ART GALLERY (Piazza Mattei 14). Per  tutte le info: 0668892751 oppure interazioniartgallery@gmail.com.