Roma in questo periodo offre una lunga serie di appuntamenti con l’arte. Tanti gli artisti che espongono lo loro opere nella capitale, tra i quali si possono trovare tanti nomi importanti come anche altri meno conosciuti, ma non per questo meno interessanti.

Abbiamo già segnalato due importanti esposizioni alla Galleria Vittoria di Roma – la  mostra fotografica Inseguendo la luce di Anna Zavileiskaia e la mostra pittorica di  Andrius Kovelinas. Ora vi proponiamo un altro importante appuntamento con l’arte, quello della mostra di Barbara Pellegrini L’urlo Interiore.

La mostra ha un titolo particolarmente evocativo e significativo. Infatti, le opere esposte, prodotte da Barbara Pellegrino e selezionate da Stefania Valente, curatrice della mostra, sono tutte derivate da un’esperienza interiore particolarmente forte dell’artista, quella con le macchie di inchiostro che solitamente si usano in psicanalisi per fare il test di Rorschach – e la conseguente interpretazione dello psicologo delle sue reazioni.

Tutto questo ha dato vita ad una mostra esperimento, che si pone l’obiettivo di conciliare le tecniche psicoanalitiche con la ricerca artistica. Un percorso artistico che si snoda in due direzioni: da un lato la possibilità di scoprire un’artista emergente e piena di talento, dall’altro, la possibilità di sperimentare su se stessi le reazioni alle macchie di inchiostro.

Quattro lavori site specific (tre dipinti e un’installazione), dominati da due colori:

Il nero è l’ombra, la parte oscura e più profonda di noi stessi, ma è anche un veicolo per dare risalto ai simboli che rappresento. L’oro per me è la massima espressione di luce e, al contempo, è un omaggio alla sacralità di certe pitture quattrocentesche.

La mostra L’urlo Interiore sarà visibile dal 7 al 24 novembre presso la Interazioni Art Gallery di Piazza Mattei a Roma.

Per tutte le info:

Galleria: 06 68892751 - interazioniartgallery@gmail.com

Ufficio Stampa: 329 2675007 - artepressroma@gmail.com