Alessandria d’Egitto, come dice anche il suo nome, si trova in Egitto sulla costa del Mediterraneo, ed è considerato il principale porto egiziano.
La città è all’incirca a 215 km a nord-ovest del Cairo, a ovest del delta del Nilo.
La città è stata fondata nel 332 A.c da Alessandro Magno. Ci Sono diverse cose da visitare in questa città, come i palazzi reali, lo storico Museo d’Alessandria, il Museo Greco Romano, ubicato nel centro della città. Molto bello anche il palazzo antico del re Lagide, vicino alla zona portuale. Da visitare anche il bellissimo giardino tropicale e zoologico, situato nella zona del Murrham Bek, dove si possono anche visitare le catacombe di Kam al Chaqafa. Naturalmente si possono anche organizzare delle escursioni in pullman, che vanno verso il Cairo per visitare le maestose piramidi.
La cucina di Alessandria d’Egitto è una cucina molto saporita, in quanto ricca di spezie.
Ci sono molti piatti di pesce, insaporiti con diverse salse e spezie. Si mangia anche il così detto piatto del piccione, cucinato e condito in diversi modi.
Molto buona anche la frutta, e la loro birra locale priva di alcol.
Alessandria d’Egitto è una città molto trafficata. Ci si muove in macchina in mezzo al traffico, e soprattutto all’inizio è meglio affidarsi a una guida.
Ci sono anche tanti pullman, ma il servizio non è molto efficiente. Non mancano i taxi.
Qui fa caldo tutto l’anno, e in estate le temperature sono piuttosto alte. E’ consigliabile andare nelle mezze stagioni dove le temperature sono un po’ più basse. La vita notturna non è particolarmente vivace. Si trovano diversi bar, pub e alcune discoteche. L’Egitto è paese musulmano, e non ci sono locali che servono bevande alcoliche.
Per arrivare ad Alessandria d’Egitto, si possono prendere dei voli partono da Roma e Milano. Si può volare con l’Alitalia anche se ci sono pochi voli diretti, altrimenti l’Egypt air.