Corfù è un’isola della Grecia sul mar Ionio, posta al confine tra Grecia e Albania; ha una popolazione di quasi 42.000 abitanti.
Gli abitanti sono concentrati per la maggioranza nella città Kerkyra. La città è stata fondata nel 700 a.C, ed è un isola che è passata di mano a diversi popoli, tra cui anche i romani, Normanni, francesi e inglesi.
E’ un isola molto turistica, dove oltre al ben mare, si possono vedere anche diverse cose di carattere culturale.
Molto belle sono le Fortezze Veneziane, che sono una delle principali attrazione dell’isola.
Ci sono anche tanti musei, diversi monumenti, tantissime chiese, tutto questo testimonia una storia dell’isola molto artistica.
D’estate vengono a visitare Corfù tantissimi turisti, e vengono organizzati per questo anche tanti spettacoli musicali, diverse manifestazioni culturali, e si possono fare anche tante escursioni alle isole limitrofe.
A Corfù si mangia bene, e la cucina è semplice e genuina, con prodotti che derivano dalla loro terre.
Ci sono anche diversi ristoranti con cucina italiana. Non mancano ottimi piatti di pesce, con verdure molto buone, e diversi piatti di carne.
Andare a mangiare nei ristoranti è anche molto economico. Un pasto completo non arriva a costare più di 10 euro.
Ci sono anche ristoranti eleganti, dove si mangiano buonissimi piatti di pesce, dove il costo è leggermente più alto. Si beve anche del buono vino, anche se è soprattutto di importazione.
A Corfù fa caldo quasi tutto l’anno. Sicuramente è meglio visitarla d’estate per sfruttare anche il bellissimo mare, con le sue tante spiagge.
Il clima anche se d’estate è piuttosto caldo, è un clima piacevole perché secco.
Le strade sono tenute bene e si va in giro tranquillamente anche in macchina.
L’isola è piuttosto grande, ed è anche possibile noleggiare delle moto, per evitare il traffico del periodo estivo.
A Corfù si arriva anche in traghetto con diverse compagnie, e si parte principalmente da Igoumenitsa,Venezia, Bari, Brindisi, ed Ancona. Si può arrivare anche in aereo, con diversi voli charter, o facendo scalo ad Atene.