Perché non trascorrere il Natale o il Capodanno a Lione? Lione è una città del sud della Francia, capoluogo della regione Rodano-Alpi. E’ una città molto bella e grande, dopo Parigi e Marsiglia. La città si trova alla confluenza del Rodano e della Saona. La città ha delle origini che risalgono all’età di Giulio Cesare, che la fondò come colonia romana; proprio per questo in città si trovano diversi reperti, dell’età dei galli-romani. Lione ha una popolazione di circa 420.000 abitanti ed è in forte espansione ormai da molti anni. Ci sono tante belle zone da visitare, e una delle migliori e il Théatres romains; in questa zona
si trovano due anfiteatri di origine romana, il Grand Théatre, uno dei più antichi teatri francese di origine romana e l’Odéon, un teatro più piccolo ma anch’esso molto antico. Molto interessante è anche il Musèe de la Civilitation Gallo-Romaine, dove sono esposti diversi oggetti come monete, mosaici, statue e iscrizioni, che testimoniano la vita di Lione durante il periodo della colonizzazione romana. Molto bella è anche Cathédrale St-Jean costruita intorno al XIII, caratterizzata da un orologio astronomico che ha la funzione di segnalare le feste religiose fino al 2019; da visitare anche Basilique Notre-Dame de Fourvière, considerato il simbolo di Lione ; è stato costruito alla fine XIX secolo in stile pseudo-bizantino, e si caratterizza da numerose torri e merli, di marmi e mosaici. Si può visitare anche il Musée de Beaux Arts, che si trova vicino Palais St-Pierre, antico convento benedettino, è il secondo museo della Francia dopo il Louvre. Qui vengono esposti vari reperti archeologici, diverse sculture ed opere d’arte sia del periodo romanico francese e del periodo rinascimentale italiano. Diverse parti di questa città sono state classificate dall’UNESCO nel 1998 patrimonio mondiale dell’umanità.
Molto carino è anche il museo dei vigili del fuoco e Il museo dei Hospices Civils.

Cosa mangiare a Lione

Ci sono tanti piatti che si possono mangiare in questa città. Fra i principali possiamo ricordare; la salade lyonnaise, una buona insalata verde con pancetta, e crostini di pane, il gateau de foies de volaille che è uno sformato di fegatini di pollo; le Quenelles de brochet una specie di cannelloni di luccio, Andouillette ovvero un piatto di salsiccia di stomaco e intestino di maiale. I formaggi sono buonissimi, tra cui il Saint-marcellin, il Saint-Félicien, il Mont-d’Or, E il Cervelle de canut.

Il servizio pubblico dei trasporti di Lione, è efficientissimo; sono presenti 10 linee ferroviarie, 4 linee di metropolitana, 4 linee di tram e 2 linee di funicolare. Il sistema tramviario è anche in forte espansione. Ci sono 250 linee di superficie , distribuite in 119 linee d’autobus, 8 linee di filobus, 20 linee di minibus e 107 linee d’autobus adibito al trasporto scolastico.

Il clima è piacevole tutto l’anno. D’inverno le temperature non sono tanto fredde e l’estate non è caldissima. Il periodo consigliabile per visitare Lione è il periodo primaverile tra maggio e giugno.

Lione ha una vita notturna molto intensa. E’ una città piena di giovani e studenti e ci sono tantissimi pub, bar, discoteche e tante gelaterie nel centro della città. I locali chiudono tardi di sera, e le vie del centro sono molto frequentate in tutte le ore della notte.

Per arrivare a Lione si arriva all’aeroporto di Saint-Exupery che si trova a 25 km dal centro. Dall’Italia si parte per lo più da Milano, Bologna e Roma. Si può arrivare anche in macchina, con un viaggio di circa 4 ore.