Vienna è una bellissima città austriaca, ed è anche la sua capitale. La posizione strategica è stata anche la causa di tante invasioni dell’esercito ottomano, e la posta in una posizione di tutto rilievo nei confronti anche di grandi imperi. Vienna è anche diventata nel corso dei secoli anche la città degli artisti più affermati; in questa città sono per esempio nati i compositori del calibro di Strauss e Schubert, ed ha ospitato artisti di grande rilievo come Beethoven e Mozart. In questa città hanno anche sede le più importanti organizzazioni internazionali come l’OPEC, AIEA e ONU. Il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La città è attraversata da una dei fiumi più grandi d’Europa, il Danubio. Durante la seconda guerra mondiale, fu invasa dai russi che la liberarono dal dominio dei nazisti. Terminata la guerra la città fu divisa in quattro parti dagli eserciti vincitrici e riacquistò la propria autonomia nel 1955.

A Vienna è molto bella da visitare: uno dei simboli di questa città è il maestoso edificio in stile gotico, la Cattedrale di Santo Stefano. Tra i vari edifici religiosi meritano una visita la tardogotica Chiesa di San Michele, con le sue catacombe che “ospitano” migliaia di cadaveri mummificati in bare dipinte; Gli edifici più importanti della città sono quelli all’interno del Ring, “l’anello” di 6 chilometri voluto da Francesco Giuseppe; molto bello da vedere è anche l’Hofburg Palace uno dei palazzi più grandi di Vienna, che è anche il palazzo imperiale; merita una visita anche il Museo delle Belle Arti che custodisce delle opere bellissime; Vienna è anche conosciuta per il “Prater di Vienna” considerata un simbolo della città, che è un parco giochi fra i più importanti d’Europa; non male anche il Museo dell’Albertina dove si trovano delle opere di Picasso, Goya, Klimt, e Andy Warhol. Molto bella è anche la Galleria Austriaca Belvedere, nella cornice dello splendido Castello del Belvedere, uno degli edifici barocchi più belli al mondo

La cucina viennese è stata influenzata da varie cucine, in particolare boeme, ungheresi, e anche italiane. Uno dei piatti più conosciuti è il Tafelspitz, un piatto a base di carne di manzo bollito nel brodo, servito con il condimento di diverse salse; piatto molto diffuso anche se non proprio viennese è il Gulasch ungherese, ovvero uno stufato di carne cotta con lardo, farina, cipolle, con l’aggiunta di salse piccanti; piatto tipico è anche la Frittatensuppe, ovvero una frittata che viene servita in una grande tazza di brodo caldo; molto buona è anche la Wiener Shcnitzel, la cotoletta impanata che si serve con patatine fritte.

In questa città ci si muove in metropolitana, una metro moderna che mette a disposizione dei passeggeri cinque linee, che attraversano tutta la città; ci si muove in tram che copre l’intera città e anche con i bus che propone oltre alle corse diurne anche quelle notturne.
Vienna ha un clima abbastanza mite tutto l’anno, tranne il periodo invernale. L’inverno infatti è lungo e con anche frequenti nevicate. L’estate è piuttosto calda e piove di rado. Il periodo migliore per visitare la città è nei mesi che vanno da aprile a luglio.

Vienna è considerata una città viva anche di notte. E’ considerata tra le capitali europee della musica per i compositori che vi sono nati. Molto celebre il “Concerto di Capodanno”, che si svolge al Musikverain. Ci sono tanti caffè “storici”, i tradizionali Huerigen e tanti locali di tendenza. Ci sono tante enoteca dove bere del buonissimo vino, e tanti pub per bere la loro birra anche locale. Ci si può anche divertire andando al parco giochi presente in città, uno dei piu belli d’Europa.

Per arrivare a Vienna, si volare con diverse compagnie, tra le quali l’Alitalia e l’Austrian Airlines. E’ presente anche la stazione ferroviaria. Partendo con l’automobile da Milano il viaggio dura circa 8 ore. Il volo è diretto partendo da Milano o Roma.