Situata nello Stato omonimo, New York è la città più popolosa degli Stati Uniti, nonché uno dei centri economici e culturali più importanti del continente americano e del mondo. La città sorge su un’area di quasi 800 km² alla foce del fiume Hudson, sull’Oceano Atlantico ed è situata sulla cosiddetta Baia di New York, in parte sulla terraferma e in parte su isole. Amministrativamente parlando New York divisa in cinque distretti: ManhattanBronxQueensBrooklyn e Staten Island.

Cosa vedere a New York

Trattandosi di una delle città più grandi del mondo, New York è davvero una di quelle metropoli per cui molto probabilmente una settimana intera non basterebbe per visitare tutte le meraviglie e i luoghi di interesse custoditi all’interno dei suoi confini. Per rendere più semplice la scelta degli itinerari turistici da scegliere noi vogliamo consigliarvi 10 cose da vedere assolutamente nella Grande Mela, le 10 mete imperdibili che andrebbero visti almeno una volta nella vita durante un viaggio a New York.

  1. MoMa – Museum of Modern Art: situato a Midtown Manhattan a New York, sulla 53a strada, tra la 5th e la  6th Avenue, il museo offre una collezione assolutamente unica d’arte moderna e contemporanea mondiale. Tra i vari progetti esposti è possibile ammirare opere d’architettura e oggetti di design, disegni, dipinti, sculture, fotografie, serigrafie, illustrazioni e film. 
  2. Time Square: da sempre considerata come la più celebre piazza di New York, Time Square è più conosciuta come Crossroads of the World, letteralmente “crocevia del mondo” e rappresenta il vero centro nevralgico della città. Sede del Nasdaq e luogo in cui il New York Times costruì il primo tabellone elettronico del mondo per trasmettere le notizie in tempo reale, Time Square offre ai suoi visitatori alcune delle viste più spettacolari della città statunitense.
  3. Quinta Strada: è un’arteria di New York, situata nel centro del borough di Manhattan. Affiancata da eleganti edifici con vista sul parco, residenze storiche e musei, la Fifth Avenue è un simbolo della ricca New York e raccoglie negozi di ogni genere dove è possibile trovare anche le celebri vetrine di Tiffany, Cartier, e Bergdoff Goodman.
  4. Guggenheim: si tratta di una delle più importanti strutture architettoniche del XX secolo divenuta celebre in tutto il mondo per i suoi interni a spirale progettati da Frank Lloyd Wright che espone opere di artisti come Chagall, Mirò, Calder, Mondrian, Picasso e Rauschenberg, alcune delle quali cambiano periodicamente.
  5. Central Park: si tratta probabilmente del parco più conosciuto del mondo che consiste in una distesa verde di 340 ettari situata al centro città non esiste in nessun’altra parte del globo terrestre.
  6. Rockefeller Center: luogo di interesse storico ma allo stesso tempo complesso architettonico di importanza mondiale, il Rockefeller Center è considerato come il complesso privato più grande del mondo. La struttura mette a disposizione di tutti i visitatori il Top of the Rock con la sua straordinaria terrazza panoramica che offre vedute stupende della città di New York a 70 piani di altezza.
  7. Statua della Libertà: monumento simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d’America, la Statua della Libertà fu progettata dal francese Frédéric Auguste Bartholdi e svetta all’entrata del porto sul fiume Hudson al centro della baia di Manhattan, sulla rocciosa Liberty Island.
  8. Broadway: si tratta di un’ampia avenue di New York e una delle più antiche direttrici nord-sud della città. va però detto che a New York esistono tre altre Broadway, una nel Queens, una a Brooklyn e una terza a Staten Island, e vie minori chiamate ad esempio East Broadway, West Broadway e Old Broadway. La Broadway per antonomasia, però, è la strada che attraversa interamente il borough di Manhattan.
  9. Madison Square Garden: conosciuto anche come The Garden, è uno stadio situato nella città di New York.
  10. Ellis Island: si tratta di un isolotto alla foce del fiume Hudson. Antico arsenale militare che è stato il principale punto d’ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti, l’isolotto ospita oggi l’Ellis Island Immigration Museum.