Il nuovo trend della ristorazione a New York City sono le food hall, veri e propri templi della gastronomia che riuniscono sotto lo stesso tetto diversi venditori e ristoranti e propongono diverse soluzioni per i gourmet, da pranzi informali fino a cene stellate.

New York City ospita da tempo famosi food market come Arthur Avenue Retail Market, Chelsea Market, Eataly, Grand Central Market e Gotham West. Accanto a queste location affermate, in questi anni la città sta assistendo ad un vero e proprio boom di food hall, che propongono cucine da ogni parte del mondo.

Le più recenti aperture comprendono:

Berg’n: Inaugurata nel 2015, questa food hall a Crown Heights, Brooklyn, è già un punto di riferimento nel quartiere per la sua offerta gastronomica alla moda. Si possono assaggiare i gustosi burritos di El Meat Hook, la cucina d’ispirazione filippina di Lumpia Shack o gli sfilaccetti di maiale di Mighty Quinn’s Barbeque. Gestito dagli stessi fondatori di Brooklyn Flea e Smorgasburg, Berg’n è aperto a colazione, pranzo e cena.

City Kitchen at Row NYC: La food court di Times Square, all’interno del Row NYC Hotel, ha aperto a marzo 2015 e comprende diversi ristoratori tra cui Azuki Sushi, Dough, Gabriela’s Taqueria, ilili Box, Kuro Obi ramen, Luke’s Lobster e Whitman’s New York.

Hudson Eats: L’esclusiva terrazza di quasi 3.000 mq, situata all’interno di Brookfield Place, a Lower Manhattan, ospita alcuni dei migliori locali casual di New York City, tra cui Black Seed Bagel, Blue Ribbon Sushi Bar, Chop’t, Dig Inn, Mighty Quinn’s Barbeque, Num Pang, Skinny Pizza, Sprinkles e Umami Burger. Hudson Eats può accogliere fino a 600 ospiti e regala una meravigliosa vista dell’Hudson River e della Statua della Libertà.

Le District: Nel centro commerciale di lusso Brookfield Place si trova anche un autentico shopping district in stile francese, di quasi 3.000 mq, dove gustare specialità artigianali dalla Francia. Le District comprende la brasserie Beaubourg, il Market, un Garden District con prodotti gastronomici e un bar dove concedersi una pausa a base di cioccolata, caffè, macaron e croissant.

The Pennsy: A poca distanza da Madison Square Garden, questa elegante food hall ospita diversi ristoratori come The Cinnamon Snail, Pat LaFrieda Meat Purveyors, Mario by Mary, Lobster Press e The Little Beet. Sono presenti inoltre una lounge interna, un patio e un cocktail bar per aperitivi in giornata e drink sempre diversi durante la settimana.

Queens Night Market: Il grande mercato notturno del Queens ospita diversi banchi dove acquistare oggettistica, arte e cibo, in piena sintonia con la ricchezza culturale del distretto. Il mercato si trova all’esterno del New York Hall of Science a Flushing Meadows Corona Park e si svolge ogni sabato fino al 20 agosto, dalle 18 fino a mezzanotte.

UrbanSpace Vanderbilt: A meno di cinque minuti a piedi da Grand Central Terminal, la food hall di Midtown riunisce oltre 20 proposte di cucina genuina e di qualità, tra cui la celebre pizzeria di Brooklyn Roberta’s, la famosa catena di negozi di doughnut Dough e Red Hook Lobster Pound.TurnStyle: La nuova food hall sotterranea di Manhattan è all’interno della stazione metropolitana di Columbus Circle e ospita oltre 30 piccoli ristoranti e negozi, tra cui Blossom du Jour, Bolivian Llama Party, Doughnuttery, Dylan’s Candy Bar, The Pizza e Yong Kang Street.

Le nuove aperture del 2016:

Eataly: La famosa catena italiana, che al suo interno raccoglie ristoranti, bar, panificio, cooking class e supermercato, ha in programma di aprire quest’anno un nuovo store di 3.700 mq al 4 World Trade Center.

The Great Northern Food Hall: È in programma per quest’estate l’apertura della food hall ispirata alla cucina nordica dello chef Claus Meyer. Situata nella Vanderbilt Hall di Grand Central Terminal, su una superficie di 400 mq, propone prodotti da forno, granola e smørrebrød, il tipico panino danese di pane di segale farcito in mille varianti.

Gotham Market at The Ashland: Gotham West Market, la destinazione perfetta per mangiare a Hell’s Kitchen di giorno e di notte, in autunno inaugurerà una nuova location, all’interno di The Ashland nel quartiere di Fort Greene a Brooklyn. Lo spazio, di quasi 1.500 mq, ospiterà temporary restaurant di chef locali e ristoranti permanenti come Apizza Regionale (cucina italiana), Flip Bird (rosticceria), Mu Ramen (noodles, hamburger e cucina giapponese) e il famoso ristorante barbecue Mason Jar di Midtown.

Le nuove aperture del 2017:

Bourdain Market: Anthony Bourdain, celebre cuoco e personaggio televisivo americano, aprirà nel 2017 un food market internazionale di quasi 15.000 mq al Pier 57 di Manhattan, il più grande in tutta città. I dettagli non sono stati ancora annunciati, ma per ora si sa che il mercato dovrebbe accogliere oltre 100 ristoratori da tutto il mondo.

Empire Outlets Marketplace (MRKTPL): Previsto a novembre 2017, Empire Outles sarà il primo shopping outlet di New York City. Situato a Staten Island, sul lungomare del quartiere St. George, raccoglierà un centinaio di negozi delle migliori firme. All’interno del complesso commerciale è prevista un’innovativa food hall di cibo fatto in casa, Marketplace (MRKTPL), che riunirà i migliori fornitori nazionali e internazionali.

Le nuove aperture del 2018:

The Shops & Restaurants at Hudson Yards: Una volta inaugurato nel 2018, Restaurant Collection at Hudson Yards ospiterà 12 ristoranti di lusso, inclusa la steakhouse dello chef Thomas Keller. Gli ultimi 10 ristoranti non sono ancora stati confermati, ma lo chef spagnolo José Andrés e lo chef greco Costas Spiliadis dovrebbero fare parte del gruppo.