Le compagnie di volo low cost stanno variando la loro offerta. Un p0′ come sta succedendo in Italia con i treni, la grande concorrenza tra le compagnie che offrono voli a basso costo, fa sì che queste cerchino di differenziarsi una dall’altra, per attirare un maggior numero di clienti, soprattutto grazie ai servizi offerti.

Così, dopo RyanAir, anche EasyJet decide di assegnare i posti ai passeggeri dei suoi voli, ma con qualche differenza rispetto alla compagnia irlandese.

Infatti, se con RyanAir, l’assegnazione del posto è possibile solo pagando un sovrapprezzo sul biglietto, con la compagnia EasyJet, invece, il servizio è gratuito. Dopo un primo testo sperimentale, fatto su più di 6 mila durante l’estate, da novembre 2012 chi vola con EasyJet avrà il posto assegnato al momento della prenotazione.

Con la modalità di pre-assegnazione del posto, ovviamente, viene assegnato un posto qualsiasi all’interno dell’aeromobile. Ma EasyJet ha anche previsto la possibilità di scegliersi un posto preferenziale – in questa categoria ci sono i posti nelle prime file o quelli vicini alle uscite di emergenza – che si possono prenotare pagando un surplus che va dai 4 ai 15 euro.

I passeggeri che acquistano un posto premium (prime file o uscite di emergenza), avranno diritto allo Speedy Boarding e all’accesso al banco check-in dedicato. Per i frequent flyers della compagnia, quelli che possiedono la carta annuale easyJet plus! e i clienti Flexi Fare, inoltre, potranno prenotare i posti premium senza il pagamento della sovrattassa pur continuando a beneficiare dei servizi aggiuntivi.

Tutti coloro che, invece, non scelgono il posto dove sedersi, ne avranno uno scelto automaticamente da easyJet durante la fase di check-in (online o all’aeroporto). Sempre nel limite della disponibilità le persone inserite all’interno di una singola prenotazione saranno messe in posti il più possibile vicini.