La Grande Muraglia Cinese è l’opera architettonica più grande che l’uomo abbia mai costruito. È anche il monumento, se così lo si vuole chiamare, più visitato al mondo.

Nei siti aperti lungo la struttura, ogni anno passano milioni di turisti, sia cinesi che stranieri, che, però, spesso non si accontentano di visitare le zone aperte al pubblico e si inerpicano nelle zone non aperte, provocando degli ingenti danni.

Per questo il governo cinese ha annunciato, tramite un comunicato ufficiale dell’agenzia di stampa Xin Hua, che presto, ma ancora non si ha una data precisa, verranno aperte delle nuove sezioni, una nel sito di Huanghuacheng e l’altra in prossimità di Hefangkou, e saranno anche allungati i tratti percorribili dei siti che attirano ogni anno il maggior numero di turisti che sono quelli di MutianyuBadaling.

La Grande Muraglia è un’opera senza paragoni, la cui costruzione, iniziata intorno al V secolo a.C. fu terminata dal primo imperatore cinese Qin Shi Huang Di.

La funzione dell’immenso muro, sulla cui sommità potevano passare otto soldati affiancati, era quella di proteggere la popolazione dall’invasione dei popoli nordici, in particola modo dai Mongoli, che da sempre sono stati i più acerrimi nemici del popolo cinese.