Se siete ancora indecisi su dove trascorrere i giorni del ponte del 25 parile potreste prendere in considerazione, visto ormai il bel tempo e la Primavera avanzata che si fa sentire specialmente nelle regioni del Sud d’Italia, l’ipotesi di recarvi in Puglia, precisamente nel Salento, nei presi del paesino di Nardò, per poter ammirare il paradiso naturale e l’Oasi Ittica rappresentata da Porto Selvaggio (per info sulla Puglia cliccate qui).

Per gli amanti del sole e della sabbia Porto Selvaggio non è forse il luogo ideale, poiché si trova a ridosso di una pineta in una zona completamente circondata dal verde che sfocia su una piccola baia formata da sassi. L’insenatura naturale si raggiunge solo a piedi scendendo per un sentiero che è bene fare senza troppe cose da portare. Sconsigliamo di trasportare oggetti pesanti, sdraio, lettini e ombrelloni (anche perché in pineta c’è già l’ombra), poiché potrebbe essere difficile scendere il sentiero con troppe cose (per altre info sul Salento cliccate qui).

Una volta scesi si potrà ammirare l’insenatura naturale e tuffarsi, magari con una maschera subacquea, per ammirare lo spettacolare fondale ricco di pesci. Se si ha una macchina fotografica subacquea è l’occasione di utilizzarla immortalando i vari pesci che vivono nell’Oasi, le piante e i fondali da sogno (per ulteriori info sulla Puglia cliccate qui).

Per alloggiare si può comodamente scegliere il comune di Marina di Nardò, dove si possono trovare bellissimi hotel a 4 stelle a prezzi contenuti. Il costo, colazione inclusa, si aggira infatti sui 130,00 euro per camera matrimoniale. Queste strutture alberghiere offrono diversi servizi, tra cui il parcheggio dell’auto e la piscina all’interno dell’hotel.

photo credit: pollobarca2 via photopin cc