Manca ormai davvero pochissimo all’88ma edizione della cerimonia degli Oscar che si terrà al Dolby Theatre di Los Angeles il 28 febbraio 2016. Ma ci siamo mai fermati a pensare con quanti splendidi paesaggi mozzafiato e a quanti scorci suggestivi l’Italia sia stata scelta da registi di tutto il mondo come sfondo per le loro pellicole? Proprio in occasione dell’imminente notte degli Oscar, Yelp, la piattaforma e app per la ricerca delle migliori attività commerciali su base locale, ha compilato un’originale guida per andare alla scoperta, attraverso le sue recensioni, dei luoghi della penisola che hanno ospitato set prestigiosi e scene iconiche del grande schermo.

Primo esempio riportato da Yelp riguarda La corrispondenza. Per vivere l’incantevole atmosfera di Borgo Ventoso, teatro dell’amore tra i protagonisti dell’ultimo film diretto da Giuseppe Tornatore, basta recarsi a Orta San Giulio (5/5), romantico paese che si affaccia sul Lago d’Orta, regalando scorci pittoreschi da qualunque prospettiva e facendo breccia nei cuori di chi lo visita.  Altri registi premi Oscar hanno invece scelto la capitale come protagonista dei loro capolavori: a questo proposito è impossibile non citare una delle sequenze più celebri della storia del cinema, ovvero “il bagno” di Anita Ekberg nella Fontana di Trevi (4.5/5) in La Dolce Vita. La più celebre fontana d’Italia ha anche conquistato il sesto posto della classifica di Yelp dei monumenti più amati e con il suo splendore non manca mai di lasciare a bocca aperta turisti e romani.

A cinquant’anni di distanza, Roma torna davanti alla cinepresa di un regista premio Oscar, quando Paolo Sorrentino la sceglie come set de La Grande Bellezza: tra i tanti luoghi della capitale che appaiono nel film, gli Yelper sono rimasti ammaliati in particolare dal Parco degli Acquedotti (4.5/5), i cui prati circondati dai resti di antichi acquedotti romani sono la location perfetta per concerti, eventi, pic-nic e pomeriggi all’insegna dello sport o del relax. Altrettanto consigliata è una visita a La Veranda (4.5/5), ristorante romano che accoglie a cena il protagonista Jep.

Per le scene iniziali del commovente La Vita è Bella, Roberto Benigni ha invece scelto la sua Toscana, in particolare Arezzo, regalando agli spettatori incantevoli scorci di Piazza Grande (5/5), dalla caratteristica superficie inclinata, che due volte l’anno ospita la Giostra del Saracino, rievocazione storica medievale e appuntamento imperdibile per aretini e turisti.

Nel suo Happy Family, invece, Gabriele Salvatores omaggia invece Milano, sua città d’adozione, con suggestive inquadrature dei luoghi e delle zone più caratteristiche della città, tra cui il Naviglio Grande (4.5/5) e, affascinato dal suo cortile e dall’atmosfera che vi si respira, decide di girare alcune delle scene chiave del film al Teatro Carcano (4.5/5). La capitale meneghina è stata immortalata anche in numerose altre occasioni, dalle pellicole d’autore ai film campioni d’incassi, ed è stato in particolare il Duomo (5/5) a fare da sfondo a sequenze memorabili, dal classico Miracolo a Milano firmato da Vittorio De Sica al più recente Che Bella Giornata con l’irriverente Checco Zalone. La Lombardia torna, poi, nelle sale con il Casinò di San Pellegrino Terme (4/5) di Bergamo, dove Dino Risi e Mario Monicelli hanno girato rispettivamente “Primo Amore” “Le due vite di Mattia Pascal”.

Amici Miei, invece, altro capolavoro di Mario Monicelli, porta sul grande schermo Firenze e ambienta una delle sue scene più note alla Stazione di Santa Maria Novella (3.5/5), dove i protagonisti schiaffeggiano i passeggeri affacciati ai finestrini dei treni in partenza. Il Salento è invece protagonista di “Mine Vaganti“ di Ferzan Ozpetek che regala agli spettatori splendide cartoline di Lecce, delle sue strade e piazze e dei suoi edifici barocchi, tra cui la Basilica di Santa Croce (5/5).

Ma il fascino paesaggistico ed enogastronomico dell’Italia non ha lasciato insensibili nemmeno le grandi produzioni d’oltreoceano, che hanno citato alcuni luoghi e locali storici delle città in diverse occasioni: se in Mangia Prega Ama L’Antica Pizzeria Da Michele (4.5/5) fa innamorare Julia Roberts della pizza, nella scena conclusiva di Il Cavaliere Oscuro – il ritorno, ultimo episodio della saga di Batman, Alfred, il fedele maggiordomo di Bruce Wayne, sorseggia un amaro all’elegante ristorante La Loggia (4/5) in piazza Michelangelo a Firenze.

Non solo ristoranti, ma anche castelli e roccaforti sono stati set di produzioni straniere più e meno recenti: il Forte di Bard (5/5) in Valle d’Aosta ha ospitato le riprese del blockbuster The Avengers: Age of Ultron, mentre le troupe di classici come Ladyhawke e Il Nome della Rosa hanno fatto tappa in Abruzzo, più precisamente a Rocca Calascio (5/5), una delle fortezze più alte d’Italia, che domina un antico borgo medievale ora disabitato.