Otranto, incantevole cittadine sulla sponda adriatica del Salento, offre per tutti gli amanti del mare alcune delle spiagge più belle e attrezzate del Sud Italia. Le località più gettonate sono, senza dubbio, Torre dell’Orso, la spiaggia degli Alimini, Sant’Andrea, l’Approdo di Enea e la spiaggia dell’Orte.

Iniziamo dalla spiaggia di Torre dell’Orso, a ridosso della cittadina adriatica di Otranto. Si tratta di una delle spiagge più frequentate e più ricercate turisticamente di tutto il Salento. È la spiaggia ideale per gli amanti dei fondali marini e delle foto subacquee. Gli spettacoli naturali che si possono immortalare sono veramente incantevoli e degni di essere ricordati nel tempo. La sabbia e fine e argentata, ideale per giocare a racchettoni o a palla perché è facile correre (per info su Torre dell’Orso cliccate qui).

La Spiaggia degli Alimini è invece ubicata a 5 km a nord di Otranto, e prende il nome dagli splendidi laghetti adiacenti alla zona marittima. La spiaggia ha una sabbia chiara e molto fina, tanto da sembrare del talco, ed è caratterizzata da diverse formazioni di dune. Il litorale è molto ampio e lungo, costeggiata da una graziosa pineta in cui ripararsi nelle ore più calde.

Le spiagge di Sant’Andrea sono invece piccole ma incantevoli che cadono a picco sul mare sul tratto costiero tra Torre dell’Orso e Sant’Andrea. Il fondale è uno dei più belli, cristallino, limpido, dai colori verde smeraldo, con fondali rocciosi ricchi di pesci che si possono che si possono immortalare con le macchine fotografiche subacquee (per altre info sul Salento cliccate qui).

L’Approdo di Enea è invece ubicata a Otranto, nei pressi di Porto Badisco, porticciolo descritto anche da Virgilio nell’Eneide, nel quale, secondo la leggenda, ha approdato Enea in fuga da Troia. La spiaggia sorge nei pressi di un torrente ormai scomparso.

La Spiaggia dell’Orte è ubicata a pochi chilometri a sud di Otranto, in una splendida baia di uno dei tratti più belli e selvaggi del Salento tra Punta Faci e il promontorio di Capo d’Otranto. Tratti sabbiosi ricchi di arenili e rocciosi si alternano per rendere il paesaggio ancora più suggestivo (per ulteriori info sulla Puglia cliccate qui).

photo credit: Dott. Hydruntum via photopin cc